Angelina Jolie in prima linea contro la violenza sulle donne

L’attrice Angelina Jolie è ormai da tempo ambasciatrice all’UNHCR per la salvaguardia dei diritti dei rifugiati e ha fatto la sua prima apparizione all’Onu.

Angelina Jolie

«Lo stupro è un’arma di guerra, un atto di aggressione e un crimine contro l’umanità. Contrastare la violenza sessuale è una vostra responsabilità. Si sa quali sono le azioni da intraprendere, quello che manca è la volontà».

Queste le parole che ha usato la Jolie rivolgendosi ai Quindici, con fermezza e sicurezza, utilizzando anche alcune delle testimonianze che ha raccolto in Giordania.

«ho incontrato una donna siriana che mi ha chiesto di non rivelare la sua identità, altrimenti sarebbe stata aggredita di nuovo e forse uccisa. E una bambina di cinque anni, stuprata perché il suo aggressore sapeva che l’avrebbe fatta franca».

Debellare la guerra non è quindi l’ultima delle operazioni da svolgere in favore delle popolazioni colpite, bisogna anche impegnarsi per far finire tutte le violenze che vanno oltre lo scontro armato.


Commenti

commenti