Il murales rimosso di Bansky venduto all’asta

Lo scorso febbraio a Londra uno dei murales del controverso artista Bansky era stato rimosso e posto in una teca per conservarlo.

bansky

Il murales, che rappresenta in maniera emblematica la piaga del lavoro minorile, è stato venduto all’asta con un prezzo di partenza di 1,5 milioni di euro (pari a 900 mila sterline). L’effettiva cifra pagata dal fortunato proprietario è rimasta sconosciuta, così come lui stesso.

Il quartiere dove era comparso il murales era quello di Wood Green i cui abitanti hanno cercato di bloccare l’asta di Miami.

Commenti

commenti