Beyoncé e Super Bowl: binomio vincente

Ieri notte si è tenuta in America la 47esima edizione del Super Bowl, uno degli eventi sportivi più importanti degli Stati Uniti. Quello che caratterizza il Super Bowl è però anche il celebre halftime, in cui un fortunato artista ha l’onore di esibirsi. Quest’anno è toccato all’eccezionale Beyoncé Knowles che non smette di collezionare successi, poche settimane fa è stata scelta per cantare l’inno nazionale durante il giuramento alla Casa Bianca per il secondo mandato del Presidente Usa Barack Obama.

beyonce_superbowl

Con una performance  da brivi la cantante di Crazy in Love ha fatto ballare e cantare tutto il pubblico del Louisiana Superdome, lo stadio ricostruito a New Orleans dopo Catrina, e ad anche i milioni di telespettatori a casa.  Giochi di luce, il palco che riproduce il suo profilo, le sue colleghe Kelly Rowland e Michelle Williams del gruppo Destiny’s Child e un medley dei suoi più grandi successi, hanno contribuito a rendere l’halftime indimenticabile. Beyoncé dimostra ancora una volta di essere una delle migliori artiste in circolazione, la sua interazione con il pubblico e la sua voce sono impeccabili e alla fine del miniconcerto ringrazia tutti e li benedice. Uno spettacolo che resterà nella storia del Super Bowl, anche perché dopo l’esibizione metà stadio è andato in black out e tutti, dal marito Jay Z ai telespettatori, hanno accreditato la colpa alla performance straordinaria della cantante di Houston, Texas.

http://youtu.be/AwYwUs4EQ-0

Commenti

commenti