Arriva l’Epifania e gli italiani “vanno via”

La Federalberghi, insieme all’istituto ACS Marketing Solutions, ha effettuato un’indagine statistica per la valutazione del numero di italiani che, in questo giorno della Befana, si trovano fuori casa.

Befana

Il risultato sembra confermare che il turismo continua ad essere uno dei settori di punta dell’economia del Bel Paese: il 94% della popolazione, pur scegliendo di partire, ha limitato le sue mete alla penisola, con uno scarto di quasi il 10% tra coloro che soggiornano da parenti ed amici (34%) e coloro che hanno prenotato in albergo (26%). Insomma, anche questa Epifania sarà all’insegna del risparmio, con una soglia massima di spesa di 490 €, sebbene il giro d’affari è pari ad un miliardo.

Bernabo’ Bocca, presidente della Federalberghi, ha sottolineato l’importanza economica del settore turistico, da inserire secondo lui in cima alla lista di prerogative per il prossimo governo:

“Alla vigilia delle elezioni politiche rivolgiamo un invito ai candidati premier affinche’ mettano nelle loro agende il settore tra le voci determinanti per la ripresa dell’economia nazionale”

A quanto pare, dunque, pur mettendo al primo posto il risparmio, gli italiani non rinunciano proprio ad un weekend festivo, spesso usato quale espediente per riprendersi dallo stress della routine quotidiana. “L’Epifania tutte le feste si porta via”, si suol dire, ed infatti questo è il weekend con il quale si conclude il lungo periodo di feste natalizie.

Fonte: AGI.it

Commenti

commenti