Fantacalcio: i consigli per la 17° giornata

Turno potenzialmente favorevole a Juventus e Napoli, in casa rispettivamente contro Atalanta e Bologna. Le attenzioni saranno spostate sull’Olimpico di Roma, dove va in scena LazioInter: i biancocelesti vogliono legittimare le proprie ambizioni di Champions e magari qualcosa in più, l’Inter, se vince anche qui, si può confermare la vera (e unica?) anti Juve. Occhio anche a Roma e Milan, entrambe in crescita e desiderose di rientrare nelle prime posizioni: i giallorossi fanno visita ad un Chievo non irresistibile, i rossoneri, rinfrancati dalle ultime vittorie, ospitano un Pescara vittima sacrificale annunciata. Può salire anche la Fiorentina, sebbene sia contro il Siena e, si sa, un derby è sempre un derby, cioè aperto a qualsiasi risultato. Scendendo un po’ in classifica, Catania – Sampdoria e Parma – Cagliari sembrano già sfide di metà classifica, tra squadre che, anche se con qualche difficoltà, non dovranno aver problemi a raggiungere la salvezza. Più delicati gli scontri tra Udinese (comunque in ripresa) e Cagliari e soprattutto Genoa e Torino, con i liguri sempre più invischiati nella lotta salvezza.

 

LA NOSTRA TOP 11:

Buffon; Basta, Licthsteiner, Rodriguez; Guarin, Gomez, Santana, Hamsik; Giovinco, El Shaarawy, Cavani.

 

CATANIA – SAMPDORIA

Squadre in cerca di una salvezza tranquilla, con Catania convincente soprattutto in casa, mentre la Sampdoria è un po’ troppo altalenante e l’infermeria piena non aiuta.

Nel Catania Castro è una bella sorpresa, con Gomez sempre positivo e Bergessio inaspettatamente bomber; negli altri ruoli potete contare su Andujar, Legrottaglie e Lodi; fuori Bellusci, Salifu, Barrientos.

Nella Samp, occhio a Eder, puntateci in ogni caso, sia che parta titolare che dalla panchina; il meglio è in mezzo Maresca, Tissone e Poli; scommessina Icardi da provare; no Romero, Mustafi, Rossini, Krsticic e Obiang.

CATANIA: SI: Bergessio NO: Salifu SORPRESA: Castro

SAMPDORIA: SI: Maresca NO: Rossini SORPRESA: Eder

 

CHIEVO – ROMA

Roma in crescita, ma il Chievo sembra aver superato il suo periodo peggiore almeno in termini di gioco. Giallorossi comunque stra favoriti.

Nel Chievo da confermare Paloschi e Thereau, ma anche Hetemaj da trequartista sembra rendere bene; Sorrentino può regalare sorprese, difesa e centrocampo un po’ meno: fuori Papp, Sardo, Dainelli e Guana.

Nella squadra di Zeman Totti sempre tra i migliori e forse torna pure Lamela; tra Osvaldo e Destro preferiamo il primo; in difesa Marquinhos, in mezzo Bradley o Pjanic; no Goicoechea, Castan, De Rossi e Tachtsidis.

CHIEVO: SI: Paloschi NO: Dainelli SORPRESA: Hetemaj

ROMA: SI: Totti NO: De Rossi SORPRESA: Lamela

 

FIORENTINA – SIENA

D’accordo, un derby è sempre una partita a sè, ma non crediamo che la Fiorentina possa avere grossi problemi contro il Siena.

Nella Viola oltretutto dovrebbe tornare Jovetic e non è cosa da poco; altrimenti si può andare tranquilli su Rodriguez, Pizarro, Borja Valero e pure Toni; uno tra Roncaglia e Savic potrebbe sorprendere; evitate Cassani, Aquilani e Pasqual.

Nel Siena andremmo sui più continui, cioè Neto, Vergassola e Valiani; Rosina discontinuo, Calaiò ultimamente molto impreciso, ma non si sa mai; fuori senza indugi Pegolo, Paci, Sestu, Bolzoni e Del Grosso.

FIORENTINA: SI: Jovetic NO: Cassani SORPRESA: Rodriguez

SIENA: SI: Valiani NO: Bolzoni SORPRESA: Calaiò

 

GENOA – TORINO

Sfida salvezza delicata, soprattutto per il Genoa, sempre nella bufera.

Per salvare la panchina, Del Neri si affiderà sia a Borriello che a Immobile, non sapremmo chi scegliere ma azzardiamo il secondo; fuori tutta la difesa, tranne forse Frey che se riesce nel miracolo di non prendere gol può anche regalarvi voti alti; sì anche Jankovic e Vargas, no Granqvist, Canini, Moretti e Seymour.

Possibile cambio di modulo anche nel Toro, in caso di tridente andate su Bianchi e Santana, non su Meggiorini; se volete rischiare, dentro anche Cerci, che però dovrebbe partire dalla panchina; negli altri ruoli, Gillet, Glik e Gazzi dentro, Darmian, Masiello e Brighi fuori.

GENOA: SI: Immobile NO: Canini SORPRESA: Vargas

TORINO: SI: Bianchi NO: Masiello SORPRESA: Santana

 

JUVENTUS – ATALANTA

La Juventus non teme rivali e se a gennaio arriva Drogba come si vocifera…Contro l’Atalanta si cercherà di allungare.

I più convincenti nei bianconeri sono in questo periodo Buffon, Chiellini, Licthsteiner, Marchisio e Giovinco; per Vidal e Vucinic dipende dalla gara; no solo Asamoah, un po’ in calo.

Nell’Atalanta meglio non rischiare Consigli e i suoi difensori; mentre negli altri ruoli un pensierino a Schelotto, Bonaventura, Moralez e Denis ce lo faremmo.

JUVENTUS: SI: Giovinco NO: Asamoah SORPRESA: Licthsteiner

ATALANTA: SI: Bonaventura NO: Consigli SORPRESA: Denis

 

LAZIO – INTER

Dopo il Napoli, Inter chiamato ad un altro esame di maturità: se batte anche la Lazio, può davvero rivelarsi l’anti Juve.

Occhio però perché anche la squadra di Petkovic è particolarmente ambiziosa; dentro Radu, Candreva, Hernanes e Klose; fuori Marchetti (meglio non rischiare), Ciani, Konko e Gonzalez.

Nell’Inter, vi fidate dell’altalenante Milito ? Noi, stavolta, preferiamo Guarin, Cassano e Palacio; dietro Ranocchia sì, Juan Jesus no; in mezzo Cambiasso.

LAZIO: SI: Klose NO: Ciani SORPRESA: Candreva

INTER: SI: Guarin NO: Juan Jesus SORPRESA: Cassano

 

MILAN – PESCARA

Il Milan pare in netta crescita e vuole agganciare la zona europea, se El Shaarawy continua così, Robinho entra in forma e Pato ritorna, è più che possibile. Poche speranze per il Pescara a San Siro.

Nei padroni di casa, De Sciglio e Yepes dietro danno ampie garanzie, in mezzo ci piace Montolivo, davanti El Shaarawy e Robinho; escludiamo Abate, Mexes, Constant e rimaniamo col dubbio Boateng e Pazzini.

Nel Pescara, posto che la difesa ancora non dà le giuste garanzie, Weiss ci sembra tra i più vivaci e proveremmo anche Quintero; poche speranze per il duo d’attacco Abbruscato – Vukusic; magari andate sulla sostanza di Bjarnason e Nielsen.

MILAN: SI: El Shaarawy NO: Abate SORPRESA: Yepes

PESCARA: SI: Weiss NO: Perin SORPRESA: Bjarnason

 

NAPOLI – BOLOGNA

Turno potenzialmente favorevole al Napoli, cui serve una vittoria per continuare la rincorsa sulla Juventus.

Tra gli uomini di Mazzarri Hamsik e Cavani non si toccano, poi diciamo De Sanctis, Cannavaro e Inler, con Maggio e Insigne sorprese; fuori Gamberini, Britos e Zuniga.

Nel Bologna fiducia al trio d’attacco, con Diamanti nostro preferito; negli altri ruoli potete rischiare Taider e Guarente; fuori Agliardi, Portanova (assente da una vita), Motta e Khrin.

NAPOLI: SI: Cavani NO: Gamberini SORPRESA: Insigne

BOLOGNA: SI: Diamanti NO: Agliardi SORPRESA: Taider

 

PARMA – CAGLIARI

Sfida da metà classifica tra due squadre che, sulla carta, non dovrebbero avere grossi problemi a raggiungere una tranquilla salvezza, con discreto anticipo, soprattutto il Parma.

I ducali piacciono dalla cintola in su, quindi Biabiany, Marchionni, Parolo, Sansone e Amauri (o il suo sostituto Belfodil); i problemi sono dietro dove Pavarini, Paletta, Lucarelli e Gobbi non convincono.

Cagliari un po’ opaco e in cerca di riscatto; provateci con Avelar dietro, Nainggolan e Cossu in mezzo, Sau (decisamente tra i più in forma) davanti; fuori Agazzi, Ariaudo, Ekdal e Nenè.

PARMA: SI: Amauri NO: Paletta SORPRESA: Marchionni

CAGLIARI: SI: Sau NO: Ekdal SORPRESA: Nainggolan

 

UDINESE – PALERMO

Per noi resta una sfida salvezza, nonostante l’Udinese si sia tirata fuori nelle ultime settimane dalla zona calda.

I friulani dipendono da Di Natale, che quest’anno però va un po’ più a corrente alternata rispetto alle ultime strabilianti stagioni; ok anche Basta, Allan e Pereyra; non si può mai sapere se fidarsi di Brkic e Danilo che possono regalare gioie o dolori; fuori Hertaux, Pinzi e Armero, cui preferiamo Pasquale; occhio a Muriel, se avrà spazio potrebbe stupire.

Nel Palermo, come sempre o quasi, tutto sulle spalle di Miccoli, sperando che anche Brienza e Ilicic siano in giornata; siamo impazienti di vedere insieme al Romario del Salento anche Dybala, ma per il momento non accadrà; solidi Donati e Barreto; fuori Ujkani, Munoz, Pisano e Garcia.

UDINESE: SI: Di Natale NO: Armero SORPRESA: Pereyra

PALERMO: SI: Miccoli NO: Pisano SORPRESA: Ilicic

Commenti

commenti