La memoria corta dell’Italia, è solo colpa di Mario Monti?

Politica – Se un’impresa è in crisi rischia il fallimento, il fallimento comporta la nomina da parte del tribunale di un curatore fallimentare. Questa figura dovrò traghettare l’impresa verso la sua fine. I creditori dovranno essere saldati, si dovrò vendere tutto e di fatto si assiste al tramonto dell’idea iniziale.

Pensate a Mario Monti come un traghettatore, un curatore fallimentare dell’azienda Italia. Deve far quadrare i conti, saldare i debiti, vendere il vendibile e cercare di causare meno danni possibili. Questo curatore avrebbe un ruolo in più, quello di cercare di risollevare le sorti dell’azienda ma prima deve cercare di salvarla.

Non giudichiamo ora il suo operato, il tempo a lui concesso sta per finire ma cerchiamo di capire perché siamo arrivati qui. Molti italiani si stanno lamentando del metodo usato dal Governo Monti, delle loro idee e delle loro azioni. Ma prima tutti questi italiani dov’erano? Vent’anni… 20 anni sono passati quando qualcuno è sceso in campo per salvare l’Italia.

Vent’anni son passati quando degli uomini vestiti in verde son scesi dalle montagne e dalle paludi dicendo che volevano dare l’Italia agli italiani e che volevo distruggere la clandestinità. Vi ricordano qualcuno vestito di nero?

Vent’anni son passati quando qualcuno di destra ha abbracciato l’imprenditore per dare l’Italia agli italiani (ancora…) e per togliere la delinquenza dalle strade e riportare l’ordine (a NOI si sentiva urlare per le strade…).

Vent’anni son passati da quando alcuni dalle vesti rosse hanno lasciato che tutto questo accadesse, inermi e inebetiti innanzi al nulla. Come dei gatti che a volte si fissano su qualcosa e restano li bloccati se fare nulla. Solo che i gatti poi agiscono…

Vent’anni son passati e l’Italia non ha ancora la banda larga ovunque (siamo in ritardo di circa 10 anni), 20 anni e per fare un’azienda bisogna ancora spendere soldi per il nulla (notai, tasse…). Vent’anni di srl, spa, saas ecc ecc quando in Inghilterra o India (si India no USA) in una settimana con pochissime spese hai la tua azienda funzionante e udite udite pagate le tasse solo su ciò che vendete!

Le tasse solo su ciò che si vende? In pratico pago solo se guadagno, che scoperta! È logico pensare a questa cosa ed invece in Italia non è così, si paga anche sulla previsione di vendita. Assurdo non trovate? Un ultima cosa, l’azienda guadagna 1000 e 500 vanno in tasse, l’azienda assume qualcuno lo paga 1000 ed è come se lo pagasse 2000. Tutto si raddoppia e tutto va nelle mani dello Stato. Cambiare un po’ queste regole sembra troppo difficile.

Bersani e Renzi cambieranno questo programma? Basta essere “cool” e usare Twitter per risolvere la situazione economica?

Il Governo Monti ha attivato il decreto 2.0 (per un approfondimento) chi vincerà le elezioni rispetterà questa idea di sviluppo?

Si potrebbe scrivere un libro lungo quanto Il Signore degli Anelli sull’operato dei politici degli ultimi 20 anni, eppure l’Italia è ancora qui a maledire Monti, ad ascoltar Bersani (un innovatore….) e Renzi (#renzi), ad attendere la nuova scesa in campo di B….

Commenti

commenti