Fantacalcio: i consigli per la 13° giornata

 

Dopo le “rivoluzioni” dell’undicesima giornata, l’ultimo turno di campionato è stato quello del ritorno alla normalità: Juventus che conferma la sua superiorità, Inter che torna una squadra normale, Napoli che ribadisce le sue ambizioni di alta classifica, Roma pazza, Fiorentina bella e vincente, Milan senza capo nè coda e genovesi in crisi. In questa tredicesima giornata che succederà? La Juventus è all’ennesima prova del nove, da favorita, contro la Lazio, i cui effetti benefici della vittoria nel derby potrebbero ancora farsi sentire. L’Inter cerca riscatto contro il Cagliari e il Napoli conferme ospitando un Milan in disarmo. Occhio anche alla coda della classifica, dove spicca Sampdoria – Genoa, un derby quantomai triste e delicato vista la situazione di classifica (e di forma) delle due squadre. Il Genoa, comunque, ci arriva decisamente meglio. Scontri salvezza anche tra Siena e Pescara e Bologna e Palermo, mentre Udinese – Parma e Catania – Chievo sembrano, eccetto che per i clivensi, sfide di metà classifica. Fiorentina – Atalanta è sfida diretta tra le squadre più in forma del campionato, in Roma – Torino sarà sfida tra l’atomico attacco zemaniano e la granitica difesa granata.

 

LA NOSTRA TOP 11:

Andujar; G. Rodriguez, Juan Jesus, Basta; Lamela, Diamanti, Quintero, Jankovic; Cavani, Quagliarella, Milito.

 

BOLOGNA – PALERMO

Dopo il bel successo sulla Sampdoria, il Palermo cerca continuità per togliersi da una situazione di classifica che rimane complicata. E’ difficilissima invece per il Bologna, penultimo, e con Pioli che si gioca una buona fetta di panchina.

Nei padroni di casa, il tridente Gilardino-Diamanti-Gabbiadini è sempre pericoloso e potrebbe regalare soddisfazioni esattamente in quest’ordine; ok anche Sorensen e Taider, con Agliardi sorpresa; fuori Antonsson, Perez e Morleo.

Nel Palermo, conferme scontate per Brienza e Dybala, sempre positivi anche Donati e Barreto; Ilicic, al contrario, continua a non convincere; no Ujkani, Munoz, Morganella.

BOLOGNA: SI: Gilardino NO: Perez SORPRESA: Gabbiadini

PALERMO: SI: Dybala NO: Munoz SORPRESA: Brienza

 

CATANIA – CHIEVO

Etnei favoriti, perchè il Chievo, anche con Corini, quest’anno sembra troppo altalenante e in trasferta peggio.

Nel Catania, Gomez il valore aggiunto e sembra pure in forma; anche la difesa funziona, tranne che in Alvarez che spesso si rivela l’anello debole; dentro anche Lodi e Bergessio, fuori Biagianti e Almiron; dubbio Barrientos.

Nel Chievo, Sorrentino stranamente impreciso, fuori; dentro invece Andreolli, Luciano (nonostante il rigore sbagliato sette giorni fa) e la coppia Pellissier-Thereau, con Paloschi sorpresa; fuori Sardo, Guana, Hetemaj e Vacek.

CATANIA: SI: Gomez NO: Alvarez SORPRESA: Andujar

CHIEVO: SI: Pellissier NO: Vacek SORPRESA: Paloschi

 

FIORENTINA – ATALANTA

Fiorentina e Atalanta sono tra le squadre più in forma e belle del campionato, entrambe con sogni europei, più che legittimi soprattutto per la Viola.

Montella forse dovrà rinunciare ancora a Jovetic, nel caso il centrocampo sembra poter sopperire all’assenza della stella montenegrina; dentro quindi Cuadrado, Borja Valero e Pizarro, Rodriguez il migliore tra quelli dietro, Ljajic, Toni ed El Hamdaoui possibili sorprese.

Nell’Atalanta, insieme a Moralez e Bonaventura, ad oggi intoccabili, che Denis sia tornato quello dei bei tempi ? Rischiate! Ok anche Manfredini e Cigarini; no Raimondi, Stendardo, Schelotto e Carmona.

FIORENTINA: SI: Borja Valero NO: Tomovic SORPRESA: Cuadrado

ATALANTA: SI: Denis NO: Schelotto SORPRESA: Bonaventura

 

INTER – CAGLIARI

Dopo la scoppola di Bergamo (e la contemporanea goleada juventina a Pescara), l’Inter deve ripartire subito per non dover già dire addio ai sogni scudetto. L’occasione casalinga contro il Cagliari è di quelle ghiotte.

Nell’Inter, Palacio sempre più decisivo, con Milito da rischiare sempre; su rendimenti “normali” Cassano; negli altri reparti, fidatevi di Handanovic, Juan Jesus e Cambiasso; no Silvestre e Nagatomo, col dubbio Pereira.

Nel Cagliari, andiamo sulla spina dorsale della squadra: Astori, Conti, Nainggolan; dubbio Cossu, tra gli attaccanti il nostro preferito rimane sempre Pinilla; sorpresa Avelar.

INTER: SI: Palacio NO: Silvestre SORPRESA: Juan Jesus

CAGLIARI: SI: Pinilla NO: Rossettini SORPRESA: Avelar

 

JUVENTUS – LAZIO

Scontro diretto impegnativo per la Juve, che comunque sembra aver già dimenticato lo scivolone contro l’Inter. Ancor più difficile per la Lazio, anche se l’effetto derby potrebbe regalare ancora note positive.

Nei bianconeri scegliamo Vidal, Marchisio e Pogba; Quagliarella più di Vucinic e Matri davanti; dietro Barzagli; sorprese Isla e Asamoah; no Bonucci, Lichtsteiner, De Ceglie e Chiellini.

Nella Lazio, Candreva, Hernanes e Klose, trio magico in questa stagione; per la sufficienza si possono rischiare pure Ledesma e Gonzalez, se cercate il colpaccio a sorpresa, Biava e Marchetti; fuori Konko, Dias e Radu.

JUVENTUS: SI: Quagliarella NO: Lichtsteiner SORPRESA: Pogba

LAZIO: SI: Klose NO: Radu SORPRESA: Candreva

 

NAPOLI – MILAN

Povero Milan: in un momento così difficile e dopo una sconfitta tanto netta quanto meritata contro la Fiorentina a San Siro, vola subito al San Paolo, nella trasferta non certo più agevole per cercare rilancio. La squadra di Mazzarri è ripartita alla grande e non ha intenzione di abdicare nella lotta scudetto.

I partenopei del resto possono contare su Hamsik e Cavani da sogno, con un Insigne che sta crescendo; negli altri reparti diciamo Campagnaro e Inler, con Dzemaili sorpresa; fuori Gamberini, Maggio e Zuniga.

Nel Milan, tra i pochi punti fermi ci sono, a nostro avviso, De Sciglio, Montolivo ed El Shaarawy; se amate il rischio scommettete pure su Bojan, Boateng e Pato, ma per questi ultimi due potrebbe rivelarsi assai controproducente; fuori Mexes, Abbiati, Constant, De Jong e Nocerino; dubbio Pazzini, ma è più no che sì.

NAPOLI: SI: Cavani NO: Zuniga SORPRESA: Insigne

MILAN: SI: El Shaarawy NO: Mexes SORPRESA: Montolivo

 

ROMA – TORINO

Cosa ci combinerà questa volta la pazza Roma di Zeman ? Noi ci sbilanciamo e diciamo che sarà una di quelle partite ricche di soddisfazioni per i giallorossi, senza nulla togliere al Toro di Ventura che è squadra ostica e dalla difesa spesso impenetrabile.

Nella Roma, consigliare Lamela sembra scontato, ma fate un pensierino pure a Osvaldo e Totti in alternativa; no invece a Destro, che non ci sembra si sia integrato granchè; dietro ok Marquinhos, in mezzo Florenzi e Bradley; dubbio Pjanic, fuori Taddei, Piris, Balzaretti.

Nel Toro, consiglieremmo la difesa, ma contro la Roma è un rischio; comunque azzardate Ogbonna e Gazzi; davanti Cerci e Bianchi con Sansone sorpresa; fuori il pur bravo Gillet, D’Ambrosio, Rodriguez, Vives e Santana.

ROMA: SI: Osvaldo NO: Taddei SORPRESA: Bradley

TORINO: SI: Bianchi NO: Gillet SORPRESA: Cerci

 

SAMPDORIA – GENOA

Un derby della Lanterna. da brividi e recentemente mai così triste. Samp reduce da 7 ko consecutivi, Genoa da 5 con Del Neri che non ha ancora conquistato punti. Chi perde rischia grosso davvero, soprattutto in termini psicologici.

Nella Samp falcidiata dagli infortuni, gli unici a dare le adeguate garanzie ci sembrano Gastaldello, Maresca, Obiang ed Eder, se recupera; sorprese Romero, Poli e Icardi; fuori De Silvestri, Rossini, Estigarribia e Costa.

Nel Genoa, che è messo meglio quanto a disponibili, occhio a Borriello, Jankovic e Immobile; dentro pure Frey, Granqvist, Kucka e Antonelli; no Sampirisi, Moretti e Tozser.

SAMPDORIA: SI: Maresca NO: Rossini SORPRESA: Icardi

GENOA: SI: Borriello NO: Sampirisi SORPRESA: Jankovic

 

SIENA – PESCARA

Scontro diretto importantissimo per entrambe, che con una vittoria farebbero un bel salto. Il pareggio, invece, comunque plausibile, servirebbe a poco.

Nel Siena, ok Pegolo, Neto, Angelo, Vergassola e Calaiò, coi dubbi Valiani e Rosina; fuori Contini, Bolzoni e Del Grosso.

Nel Pescara, oltre all’intoccabile Quintero, rischieremmo Perin, Cascione e Abbruscato; fuori Romagnoli, Capuano, Modesto e Jonathas.

SIENA: SI: Calaiò NO: Contini SORPRESA: Angelo

PESCARA: SI: Quintero NO: Romagnoli SORPRESA: Abbruscato

 

UDINESE – PARMA

Tranquilla partita di metà classifica, il risultato, qualunque sia, non sposterà di molto ambizioni e umore delle due squadre. Scommettiamo ci scappa un pareggio ?

Nell’Udinese molto dipende dalla vena di Basta e Di Natale, i trascinatori, e, in negativo, dalla giornata di Brkic; convincono anche Domizzi, Pereyra e Allan; no Coda, Badu, Armero e Pasquale; dubbi Angella e Maicosuel.

Nel Parma, se cercate certezze, andate su Paletta, Valdes, Rosi e Parolo; Amauri, Belfodil e Sansone se volete osare di più; no Mirante, Lucarelli, Musacci e Gobbi.

UDINESE: SI: Di Natale NO: Armero SORPRESA: Allan

PARMA: SI: Amauri NO: Musacci SORPRESA: Belfodil

fonte foto: http://www.sportcafe24.com/36163/prima-pagina/sampdoria-genoa-domenica-sera-al-ferraris-lincandescente-derby-della-lanterna.html

Commenti

commenti