Fantacalcio: i consigli per la 12° giornata

 

Dodicesima giornata di campionato interamente incentrata sul derby di Roma: i giallorossi di Zeman stanno nettamente meglio, quindi favorita è…la Lazio! Solitamente, infatti, nel derby vince quella che ci arriva da sfavorita, per dire quanto rappresenti una sfida completamente a sè stante. Guardando alla testa della classifica, Juventus e Inter sono impegnate in trasferta, rispettivamente contro Pescara e Atalanta, mentre il Napoli, desideroso di recuperare punti sulle prime, va a Genova, dove la squadra di casa è quart’ultima in classifica e apertamente contestata dai tifosi. Non se la passa meglio l’altra genovese, la Samp di Ferrara, impegnata a Palermo in un vero e proprio scontro salvezza, come Cagliari – Atalanta, Chievo – Udinese, Torino – Bologna e pure ParmaSiena, anche se i ducali ambiscono a qualcosa di più. Chiude il quadro Milan – Fiorentina, con la squadra di Allegri che dovrà dimostrare di essere finalmente e definitivamente uscita dal “tunnel”.

 

LA NOSTRA TOP 11:

Buffon; Basta, Paletta, Juan Jesus; Gomez, Pogba, Hamsik, Lamela; Klose, El Shaarawy, Palacio.

 

ATALANTA – INTER

Probabilmente, due tra le squadre più in salute di tutta la serie A. Il pronostico direbbe nerazzurro milanese, ma non escluderemmo sorprese.

Nell’Atalanta, mancano quest’anno i gol di Denis, che però sa sempre rendersi utile; diciamo Consigli, Manfredini, Cigarini, Bonaventura e Moralez; un po’ giù di tono Peluso e Schelotto.

Nell’Inter, Palacio sta diventando grandissimo e con lui anche Milito sembra in forma; emergenza difesa, ci fidiamo di Juan Jesus e potremmo scommettere Handanovic; poi Guarin, Nagatomo e Cassano; fuori Silvestre, Gargano.

ATALANTA: SI: Moralez NO: Peluso SORPRESA: Bonaventura

INTER: SI: Palacio NO: Silvestre SORPRESA: Juan Jesus

 

CAGLIARI – CATANIA

Gara equilibrata e aperta: Catania meglio in casa che fuori, Cagliari viceversa, quindi leggera preferenza per i sardi, anche se i siciliani giocano un calcio più spettacolare.

Nel Cagliari, i più prolifici ci sembrano Nenè e Pinilla, ma è difficile che giochino entrambi; ok Astori, Conti e Nainggolan; sorprese Agazzi, Avelar, Sau; no Pisano, Rossettini, Dessena e pure Cossu.

Nel Catania Lodi e Gomez le stelle, ma occhio anche ad Andujar, Spolli e Barrientos; curiosità Doukara, ma è più no che sì; fuori anche Alvarez e Legrottaglie.

CAGLIARI: SI: Nenè NO: Rossettini SORPRESA: Sau

CATANIA: SI: Gomez NO: Alvarez SORPRESA: Lodi

 

CHIEVO – UDINESE

Due squadre in difficoltà e in palio, non ce ne vogliano i friulani, ci sono punti salvezza.

Nel Chievo, ormai si sono capite alcune cose: Andreolli, Luciano e Thereau, più, qualche volta L. Rigoni e Pellissier sono i giocatori su cui puntare; Sorrentino è soggetto ad alcune papere e non è più affidabile come una volta; Sardo, Jokic ed Hetemaj non convincono.

Nell’Udinese tutti aggrappati a Di Natale, magari supportato da Basta e Maicosuel; dubbi, in positivo, su Pereyra, Allan e Lazzari; fuori Angella, Coda, Armero.

CHIEVO: SI: Luciano NO: Jokic SORPRESA: Thereau

UDINESE: SI: Di Natale NO: Angella SORPRESA: Basta

 

GENOA – NAPOLI

Partita durissima per il Genoa, contestato dai tifosi e con una classifica complicata; anche il Napoli però è costretto a vincere se vuole restare agganciato al treno scudetto.

Nel Genoa, i migliori sono tutti fuori o quasi; dietro dà garanzie Granqvist, con Frey super ma condannato spesso da una difesa colabrodo; in mezzo diciamo Kucka, davanti più Jankovic di un Immobile impreciso; fuori Sampirisi, Moretti e Anselmo.

Nel Napoli, Cavani e Hamsik in forma super; oggi Insigne ci sembra meglio di Pandev; poi De Sanctis, Campagnaro e Behrami; no Gamberini e Dossena.

GENOA: SI: Kucka NO: Anselmo SORPRESA: Jankovic

NAPOLI: SI: Cavani NO: Dossena SORPRESA: Campagnaro

 

LAZIO – ROMA

Il derby di Roma è certamente la partita più attesa del weekend. Se, come spesso accade, a vincere è alla fine la squadra sfavorita, il risultato è quanto mai aperto.

La Lazio, però, è in calo preoccupante e avrà bisogno dei suoi uomini leader tirati a lucido: Marchetti, Candreva, Hernanes, Ledesma e Klose; dà da pensare soprattutto la difesa, quindi scartatela in blocco.

Nella Roma, Totti e Lamela sono probabilmente i più in forma, ma potete andare sul sicuro anche con Florenzi e Osvaldo; anche qui, i problemi sono notoriamente dietro, anche se Marquinhos, ad esempio, sta crescendo bene.

LAZIO: SI: Klose NO: Lulic SORPRESA: Candreva

ROMA: SI: Lamela NO: Goicoechea SORPRESA: Totti

 

MILAN – FIORENTINA

Prova del nove per il Milan: contro la Fiorentina si capirà se i recenti segnali di risveglio si possono considerare definitivi o soltanto illusori.

Allegri si affida alla coppia El Shaarawy – Pato, voi fidatevi più del primo; sembrano tonici anche De Sciglio, Montolivo e Bojan; no invece a Mexes, Bonera, De Jong.

Senza Jovetic è una Fiorentina spuntata e il reparto più affidabile è il centrocampo; scegliete quindi Cuadrado, Pizarro e Borja Valero, tenendovi Rodriguez, Toni e Ljajic come sorprese; fuori Viviano, Roncaglia, Tomovic, Aquilani ed El Hamdaoui.

MILAN: SI: El Shaarawy NO: De Jong SORPRESA: Bojan

FIORENTINA: SI: Borja Valero NO: Tomovic SORPRESA: Toni

 

PALERMO – SAMPDORIA

Situazione delicata per entrambe le squadre: Palermo da inizio stagione in zona retrocessione, Samp alla sesta sconfitta consecutiva.

Nei rosanero, senza Miccoli, speranze affidate a Ilicic e Brienza, magari con la sorpresa Dybala; solidi Barreto e Kurtic; fuori Ujkani, Munoz, Von Bergen e Rios.

Samp con problemi in attacco, dove punteremmo sul solo Eder; ok Romero, Gastaldello, Maresca e Obiang; fuori De Silvestri, Rossini, Costa, Estigarribia; sorpresa Icardi.

PALERMO: SI: Ilicic NO: Munoz SORPRESA: Dybala

SAMPDORIA: SI: Maresca NO: Rossini SORPRESA: Icardi

 

PARMA – SIENA

Il Siena potrebbe già, incredibilmente, uscire dalla zona retrocessione, ma il Parma, soprattutto in casa, è avversario tostissimo.

Nei ducali, cresce piano piano Biabiany, poi Paletta, Rosi, Parolo, Belfodil e Amauri; fuori Lucarelli, Marchionni e Gobbi; dubbio Mirante.

Nel Siena, sì Paci, Angelo, Vergassola, Valiani, Calaiò; no Felipe, Bolzoni, Del Grosso e Bogdani; dubbi Pegolo, Neto e Sestu.

PARMA: SI: Amauri NO: Gobbi SORPRESA: Belfodil

SIENA: SI: Calaiò NO: Felipe SORPRESA: Vergassola

 

PESCARA – JUVENTUS

Pescara più tranquillo dopo l’ultima vittoria. Inutile dire che la Juventus cerca sempre i tre punti.

Negli abruzzesi, le poche speranze sono affidate alle parate di Perin, la solidità di Bocchetti e Zanon, la verve di Quintero e Abbruscato; fuori Cosic, Capuano, Modesto e pure Jonathas.

Nella Juve scegliamo Buffon e Barzagli dietro, Vidal e Pogba in mezzo, Quagliarella davanti, con Isla, Asamoah e Vucinic sorprese; no Lucio, Lichtsteiner, Caceres, De Ceglie e Giovinco.

PESCARA: SI: Quintero NO: Capuano SORPRESA: Perin

JUVENTUS: SI: Pogba NO: Licthsteiner SORPRESA: Isla

 

TORINO – BOLOGNA

Scontro diretto salvezza in cui a rischiare di più è il Bologna, anche se ha gli uomini per cambiare le sorti di un’intera stagione.

Nel Toro, provate a scommettere su Cerci, Sansone o Bianchi; poi Gillet, Ogbonna, Glik e Gazzi, che raramente deludono; sorprese D’Ambrosio e Stevanovic; fuori Darmian, Rodriguez, Vives e Basha.

Nel Bologna puntiamo tutto o quasi sull’attacco: Diamanti, Gilardino e Gabbiadini; sorprese Agliardi, Sorensen, Garics, Abero; no Antonsson, Perez, Morleo.

TORINO: SI: Bianchi NO: Rodriguez SORPRESA: Sansone

BOLOGNA: SI: Diamanti NO: Perez SORPRESA: Gabbiadini

Commenti

commenti