Fantacalcio: i consigli per l’11° giornata

 

Nemmeno il tempo di registrare quanto accaduto nel turno infrasettimanale, che già la serie A torna in campo. In programma, nell’anticipo di sabato sera, c’è il super big match Juventus – Inter, che, considerato anche lo scivolone del Napoli, rischia di essere decisivo per la lotta scudetto: in caso di vittoria, infatti, i bianconeri volerebbero a +7 sui nerazzurri, dando un segnale fortissimo, quasi mortifero, a tutte le rivali. Lo stesso Napoli deve ritrovare la vittoria contro un sempre solido Torino, la Lazio è impegnata nella difficile trasferta di Catania. Occhio allora alla Fiorentina di Montella, che riceve però una delle squadre più in forma del campionato, il Cagliari del duo Pulga-Lopez. Cerca riscatto la Roma, in casa contro il Palermo, mentre il Milan vuole continuità e tre punti dalla sfida casalinga contro il Chievo. In fondo alla classifica, panchine bollenti: Pioli e il suo Bologna deve superare l’Udinese, Ferrara, reduce da cinque sconfitte consecutive, ha bisogno di una vittoria contro l’Atalanta, Stroppa, quasi all’ultima spiaggia, ha il compito non facile di fermare un Parma lanciatissimo. Chiude il quadro un altro scontro diretto salvezza tra Siena e Genoa.

 

LA NOSTRA TOP 11:

De Sanctis; Barzagli, Rosi, Basta; Lamela, Quintero, Hamsik, Vidal; El Shaarawy, Miccoli, Di Natale.

 

BOLOGNA – UDINESE

Bologna penultimo e Pioli in bilico, se non è ultima spiaggia, poco ci manca. Attenzione, però, l’Udinese non è proprio una corazzata e se Di Natale non gira, potrebbe essere l’occasione giusta per i felsinei.

Nei rossoblu, torna Diamanti, finora non all’altezza della scorsa stagione; Gilardino va messo e occhio a Gabbiadini che sembra in crescita; ok pure Agliardi, Sorensen e Garics; fuori Antonsson, Motta, Perez e Morleo.

Nell’Udinese, oltre a Re Totò, Domizzi, Pereyra, Allan e Lazzari, col dubbio Maicosuel; no Brkic, Angella, Coda, Faraoni, Armero.

BOLOGNA: SI: Gilardino NO: Perez SORPRESA: Gabbiadini

UDINESE: SI: Di Natale NO: Angella SORPRESA: Allan

 

CATANIA – LAZIO

Il Catania mostra una buona continuità di risultati, ma la Lazio quest’anno piace tanto, al di là di qualche scivolone dietro.

Tra gli etnei, Bergessio, Gomez e Lodi i più pericolosi, poi Almiron, Barrientos e Marchese; dubbi dietro, diremmo no Legrottaglie, Rolin, Spolli, Izco e sorprese Andujar.

Nella Lazio, senza Klose, puntiamo su Hernanes, Candreva e Mauri, con Rocchi o Floccari sorprese; fuori Konko, Biava e Lulic.

CATANIA: SI: Gomez NO: Rolin SORPRESA: Almiron

LAZIO: SI: Hernanes NO: Konko SORPRESA: Rocchi

 

FIORENTINA – CAGLIARI

Due tra le squadre più in forma del campionato: diciamo Fiorentina perché gioca in casa, ma non escludiamo sorprese.

Tra i Viola, Jovetic non segna da un po’, prima o poi lo farà di nuovo; come sorprese andiamo su Viviano, Cuadrado e Ljajic; no Rodriguez e Fernandez.

Nel Cagliari dura scelta tra Pinilla (più forte) e Nenè (più in forma); qualche problema a centrocampo, meglio non rischiare; dentro Avelar, Sau e Cossu.

FIORENTINA: SI: Jovetic NO: Rodriguez SORPRESA: Cuadrado

CAGLIARI: SI: Nenè NO: Casarini SORPRESA: Sau

 

JUVENTUS – INTER

Big match importantissimo: pronostico e risultati sono dalla parte dei bianconeri, ma la banda Stramaccioni sembra più in forma.

Nella Juve, ci fidiamo del super centrocampo, con un Pogba in forma strepitosa, poi Pirlo, Asamoah e Vidal; dietro Buffon e Barzagli, davanti Vucinic con riserva; fuori Bonucci, Chiellini e Lichtsteiner.

Nell’Inter, Cambiasso, Palacio, Cassano e Milito, con Ranocchia sorpresa e Zanetti per un po’ di sostanza; per non rischiare, fuori Handanovic, Juan, Silvestre, Nagatomo e Gargano.

JUVENTUS: SI: Pogba NO: Licthsteiner SORPRESA: Vidal

INTER: SI: Palacio NO: Juan Jesus SORPRESA: Ranocchia

 

MILAN – CHIEVO

Milan ancora alla ricerca di punti per la classifica, ma soprattutto per salvare Allegri, sempre in bilico. Chievo altalenante, soprattutto in trasferta, quindi impresa possibile.

Tra le poche certezze rossonere, annoveriamo Emanuelson ed El Shaarawy; per il resto, dipende molto anche dal modulo; tra le sorprese diciamo Abate, Montolivo, Bojan e Pato, fuori Mexes, Zapata, Constant, Nocerino e Ambrosini.

Nel Chievo, Andreolli dietro, L. Rigoni e Luciano in mezzo, Thereau davanti; sorprese Sorrentino e Dramè; fuori Frey, Dainelli, Hetemaj e Guana.

MILAN: SI: El Shaarawy NO: Constant SORPRESA: Bojan

CHIEVO: SI: Luciano NO: Frey SORPRESA: Thereau

 

NAPOLI – TORINO

Il Napoli deve assolutamente ripartire dopo lo scivolone di Bergamo, per restare agganciato al sogno scudetto. Il Torino cercherà di limitare i danni e strappare un punticino prezioso.

Mazzarri ancora senza Cavani e senza di lui il problema è il gol; Insigne bravetto ma non segna, Pandev appannato, scegliamo allora Hamsik, con Maggio e Inler sorprese; fuori Aronica e Dossena.

Nel Toro, preferiamo la sostanza di Ogbonna e Gazzi, ma ci attendiamo sorprese da Cerci, Bianchi e Sansone; fuori Darmian, D’Ambrosio, Basha, Brighi e Stevanovic.

NAPOLI: SI: Hamsik NO: Dossena SORPRESA: Inler

TORINO: SI: Gazzi NO: Darmian SORPRESA: Sansone

 

PESCARA – PARMA

Stroppa è un altro allenatore che rischia di giocarsi la panchina in questa partita. Non sarà facile fare risultato perchè di fronte c’è un Parma inaspettatamente in zona europea.

Tra gli abruzzesi migliori ci sono sicuramente Perin, Zanon, Quintero e Weiss; ci riserviamo Cascione e Vukusic come sorprese, mentre evitiamo Cosic, Capuano, Blasi e Modesto.

Nel Parma i più in forma sembrano Mirante, Paletta, Rosi, Parolo e Biabiany, cui aggiungiamo Valdes; no Lucarelli, Acquah, Ninis e Pabon.

PESCARA: SI: Quintero NO: Capuano SORPRESA: Perin

PARMA: SI: Biabiany NO: Ninis SORPRESA: Mirante

 

ROMA – PALERMO

Roma sempre nel limbo tra squadra spettacolare e colabrodo, con il Palermo ci attendiamo il rilancio.

Zeman può contare su Florenzi, Lamela e Totti che raramente deludono, ma aspetta anche i gol di Osvaldo e qualcosa in più da Bradley e De Rossi; i problemi, manco a dirlo, sono dietro, dove scarteremmo tutti, tranne, forse, Marquinhos; Goicoechea sorpresa ?

Nel Palermo, Miccoli è il pericolo numero uno, ma stanno andando bene anche Barreto e Brienza; dubbi su Ilicic, che teniamo come sorpresa insieme a Kurtic; fuori Ujkani, Von Bergen, Garcia e Morganella.

ROMA: SI: Lamela NO: Castan SORPRESA: Osvaldo

PALERMO: SI: Miccoli NO: Ujkani SORPRESA: Brienza

 

SAMPDORIA – ATALANTA

Dopo cinque ko consecutivi la Sampdoria ha bisogno di vincere, perché la classifica non è più così rassicurante. Atalanta molto più tranquilla e in forma.

Ferrara continua ad avere problemi di formazione, ma con Gastaldello, Tissone, Eder e Maxi Lopez potreste avere soddisfazioni; dubbi Romero e Soriano, fuori De Silvestri, Rossini, Poulsen ed Estigarribia.

Nell’Atalanta, Denis continua a non segnare, ma il suo lavoro resta importante e prima o poi si sbloccherà pure; in alternativa, vanno alla grande Consigli, Stendardo, Cigarini, Bonaventura e Moralez; fuori Raimondi, Peluso e Schelotto.

SAMPDORIA: SI: Eder NO: Poulsen SORPRESA: Tissone

ATALANTA: SI: Moralez NO: Peluso SORPRESA: Consigli

 

SIENA – GENOA

Dopo aver tolto il segno meno dalla classifica, il Siena sembra essersi spento e se non ricomincia presto a far punti si fa dura. Discorso simile per il Genoa, quint’ultimo.

Nel Siena, diciamo Paci, Valiani, Angelo, Vergassola e Calaiò, con Pegolo sorpresa; no Contini, Rubin, Bolzoni e l’ex Ze Eduardo.

Nel Genoa, Frey, Granqvist, Kucka, Immobile e Jorquera; sorprese Bovo e Piscitella; no Sampirisi, Moretti, Antonelli e Bertolacci.

SIENA: SI: Calaiò NO: Rubin SORPRESA: Vergassola

GENOA: SI: Immobile NO: Sampirisi SORPRESA: Jorquera

Commenti

commenti