Laziogate: arrestato Franco Fiorito

Prosegue lo scandalo che ha colpito la Regione Lazio, questa mattina è giunta la notizia dell’arresto di Franco Fiorito per peculato, si sarebbe infatti arricchito con oltre 1.3 milioni di euro. Fiorito è indagato per peculato per i movimenti di soldi rimborsati al partito dalla Regione e finiti sui suoi conti personali all’estero.

Nei suoi confronti è scattata la custodia cautelare in carcere ed è stata emessa dal gip del tribunale di Roma, su richiesta della Procura della Repubblica, l’ex capogruppo del Pdl è già in carcere.

È stato necessario portarlo in carcere perché secondo gli inquirenti sussiste il pericolo di reiterazione del reato, fuga e inquinamento delle prove. Sono in atto le perquisizioni della Guardia di Finanza nella sua abitazione romana.

Secondo il suo legale, l’avvocato Carlo Taormina, l’arresto è senza senso:

Mi pare veramente un provvedimento che, per quanto reclamato dall’opinione pubblica, non ha nessun fondamento. Il peculato contestato originariamente è insussistente, dal momento che il denaro veniva trasmesso a tutti i gruppi. Non riesco a comprendere come possa persistere questa contestazione. Si può discutere di appropriazione indebita ma è un reato per il quale non c’è la misura cautelare

fonte: tgcom

Commenti

commenti