Risotto con salsiccia e verza

Un delizioso primo piatto, ricco e autunnale,  da preparare agli amici: per questo risotto scegliete un superfino (Carnaroli o Arborio); cuoce in circa 18 minuti, si sfalda leggermente nella parte esterna (così il risotto risulta cremoso) ma resta perfettamente al dente. In linea di massima il brodo da tenere a portata di mano dev’essere abbondante e sempre in leggera ebollizione; infatti, se non lo è, ferma la cottura del riso e il risultato non è dei migliori.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di riso
  • 300 g di verza
  • 200 g di salsiccia
  • 1 cipolla
  • brodo di carne (anche di dado)
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • olio extravergine d’oliva
  • burro
  • parmigiano reggiano grattugiato

Portate a ebollizione il brodo; intanto eliminate dalla verza la base e le foglie sciupate, quindi tagliatela a striscioline. Lavatela e tenete da parte in uno scolapasta.

Sbucciate e tritate la cipolla; fatela rosolare in una casseruola con un filo d’olio e una noce di burro. Unite prima la verza facendola leggermente stufare, poi aggiungete la salsiccia tagliata a tocchetti; lasciate insaporire e, dopo circa 5 minuti, versate il riso. Fatelo tostare per 2 minuti nel condimento e poi bagnate col vino bianco che lascerete evaporare.

A questo punto unite il brodo bollente, un mestolo per volta, aggiungendo il successivo solo quando il precedente è stato assorbito; procedete con questo sistema e portate a cottura il risotto (in tutto circa 18 – 20 minuti, da quando si aggiunge il vino) mescolando di continuo.

A fine cottura spegnete il fuoco e completate con una noce di burro e una grossa manciata di parmigiano; mescolate bene per mantecare il tutto e servire subito all'”onda”.

Commenti

commenti