È l’ora del GP di Budapest, la pista della prima vittoria di Alonso

A Budapest, sulla pista del primo successo di Fernando Alonso il campione spagnolo ci arriva di leader della classifica e da due successi clamorosi consecutivi.

Sul circuito di Budapest i distacchi tra la Ferrari e le avversarie i distacchi saranno ancora più risicati ed è perciò fondamentale evitare di sbagliare, da subito, dalle libere, cercando il più possibile la continuità, fondamentale a metà stagione.

Poi ci sarà la lunga sosta estiva e Alonso rassicura che si potrà crescere ulteriormente dopo gli sforzi ottenuti sin qui per migliorare una monoposto ad inizio stagione – seppur con l’inaspettato successo d’esordio – con un divario di quasi due secondi rispetto agli avversari.

Intanto domenica sarà una data speciale per Fernando Alonso che unirà alla ricorrenza della sua prima vittoria, il compleanno numero 31: chissà se arriverà anche la vittoria numero 31, ovviamente non altrettanto scontata, come lo sarà il calendario e la meritata festa.

Siamo esattamente a metà stagione, Fernando Alonso può permettersi di guardare indietro: a quando qui tutto è cominciato, nel 2003, su questa pista veloce, ma con tanti cambi di direzione, dove lui, giovane pilota saturiamo, chiuse l’era Schumacher, conquistando la sua prima vittoria in Renault.

Lui, il primo spagnolo ad imporsi in Formula 1 e che grazie a lui, proprio in Spagna, da allora cominciarono a trasmettere le gare di Formula 1.

“Quando raggiungi la prima vittoria senti così tanta emozione, soddisfazione, orgoglio, che non credi di poter riprovare lo stesso altre volte. E mai avrei immaginato di essere qui, nove anni dopo, con due Mondiali in tasca e a guidare per la Ferrari”.

 

Programma Gp di Budapest
Oggi

Ore 10 – 11.30: prove libere
Ore 14 – 15.30: prove libere

Così domani

Ore 11-12: prove lib ere
Ore 14: qualifiche Tv: diretta Raiuno

Così domenica

Ore 14: Gp Ungheria, diretta Rai Uno

Classifica piloti

1. Alonso (Spa) Ferrari 154
2. Webber (Aus) Red Bull 120
3. Vettel (Ger) Red Bull 110
4. Raikkonen (Fin) Lotus 98
5. Hamilton (Gbr) McLaren 92
6. Rosberg (Ger) Mercedes 76
7. Button (Gbr) McLaren 68

Commenti

commenti