Tour de France – Nella tappa più lunga la fuga va in porto: la vittoria a Millar

È la tappa più lunga del Tour de France 2012 con i suoi 226 km, la dodicesima tappa che da St. Jean de Maurienne ha portato i corridori ad Annonay Davézieux, nel cuore verde dell’Ardèche.

Partenza dalla località di Saint Jean de Maurienne, il centro del più prestigioso territorio ciclabile che tutt’attorno può annoverare salite quali il Galibier, la Madeleine, il Glandon, la Croix de Fer e il Télégraphe…

Ma per il gruppo oggi è stata quasi una giornata di riposo, e ci voleva, dopo le montagne di ieri e in vista del tappone di domenica.

Vince David Millar che precede allo sprint il francese Jean Christophe Peraud. Il trentacinquenne nato a Malta, è riuscite ha cogliere il quarto successo personale in carriera al Tour, a 9 anni di distanza dal primo.

Il britannico Bradley Wiggins ha conservato la maglia gialla. Wiggins è arrivato con il gruppo dei migliori in classifica generale e con loro ha tagliato il traguardo con quasi 8 minuti di ritardo dal vincitore odierno.

Il gruppo dei migliori è regolato da Goss che sprinta per i punti e il sesto posto con il campioncino di questa edizione: Peter Sagan alla sua ruota. L’australiano però commetterà un’irregolarità nella volata, scodando ai limiti del regolamento e per questo declassato.

Classifica immutata, con Wiggins in maglia gialla con 2’05” su Froome e 2’23” su Nibali.

Fuga di giornata che va in porto e si concretizza sin dalla prima saliti sul Grand Cucheron. A guadagnare terreno sono: Burghardt, Popovych, Gautier, Rubén Pérez, Koren, Millar, Peraud e Bouet, Edet, Engoulvent, Marcato, Paolini e Vorganov, Lund e Nicki Sørensen, Grivko e Kiserlovski, Grabsch, De Kort.

Poi resteranno solo in cinquer: Gautier, Egoi Martínez, Millar, Péraud e Kiserlovski che proseguono di comune accordo fino agli ultimi 5 km con un vantaggio oscillante sempre intorno ai dieci minuti. Sarà poi Millar, che se ne era andato nell’ultimo strappetto con Péraud, a battere proprio il francese sul rettilineo finale, aggiudicandosi così la tappa più lunga di questo Tour 2012.

 

Commenti

commenti