Tour de France 2012: il bis di Seraing nella terza tappa. Cancellara resta in maglia gialla

Una conferma dalle strade del Tour: è Peter Sagan. Il nuovo baby-fenomo, ieri al secondo successo di tappa in questo giro, dopo lo sprint con cui a Seraing aveva bruciato Cancellara al traguardo. Il talento slovacco della Liquigas trionfa nella volata in salita facendo il vuoto dietro di sé e confermando una stoffa da vero campione.

Ha impressionato per la facilità con la quale ha conquistato il secondo successo nella corsa francese, precedendo per distacco il norvegese Boasson Hagen, Velits e Cancellara che, tuttavia, ha conservato la maglia gialla di leader della classifica generale.

Frazione tra Orchies a Boulogne sur Mer segnata da ritiri e cadute: il bielorusso Sivtsov a 50 km dal traguardo il nome più importante costretto al ritiro che lascia il capitano Wiggins privo di un bel supporto. Poco dopo tocca allo spagnolo della Movistar José Joaquim Rojas. Come due giorni prima a Seraing, il solo che prova a impensierire la maglia gialla è il francese Sylvain Chevanel a 5 chilometri dal traguardo.

Il francese tenta la fuga, ma a meno di un chilometro viene ripreso fino alla stoccata vincente del giovane Sagan già al successo alla prima tappa.

Inizia intanto la sua scalata l’italiano Vincenzo Nibali, che con un decimo posto sale alla settima posizione della classifica generale a 18” dalla maglia gialla.

Oggi è in programma la quarta tappa: da Abbeville a Rouen, di 214,5 chilometri. Leggero strappetto nel finale, ma arrivo comunque adatto per una volata. Aspettando ancora Mark Cavendish.

Commenti

commenti