Vince il made in Italy in economia e nello sport

Bruxelles-Italiani, esultiamo! Nonostante la crisi, nonostante l’Imu, il metodo Made in Italy sembra aver avuto la meglio almeno nell’ambito calcistico. Una partita non è solo una partita, perché l’effetto domino potrebbe verificarsi non soltanto per le sciagure, ma anche per un’Italia, sia squadra che nazione, che piace per la grinta, per la passione e per la forza con cui affronta le difficoltà e viene sottovalutata dagli altri Stati.

Le forze politiche sembrano sommariamente rinnovare la fiducia al premier tecnico Monti. Casini, Udc, ammette che il “grazie” non va solo a SuperMario Balotelli, ma anche a Monti, perché come affermato anche dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, più e più volte, è a lui che il nostro paese deve la rinnovata leadership a livello europeo.

Tuttavia, la Lega di Maroni sembra storcere la bocca dinanzi alle aspettative positive comunicate dal presidente del Consiglio riguardo alle azioni comunitarie. In conferenza stampa, Bobo si dimostra scettico, riportando i dati di Confindustria, secondo cui la crisi si acuirà dopo la stagione estiva.

Commenti

commenti