Christian De Sica e il film con Alessandro Siani

Finalmente Christian De Sica annuncia un cambiamento di rotta per il prossimo film di Natale. Non più “Natale a …” con il solito cast di attori che si cimentano ogni anno nel cinepanettone standard: una commedia all’italiana a base di corna, bellone, battute fatte e rifatte…

Nel futuro prossimo di Christian De Sica ci sono nuovi progetti: prima interpreterà un ciambellano, facendosi dirigere da Alessandro Siani, che esordisce alla regia del film Un principe abusivo. In questo film il ruolo di Christian sarà quello di:

un piccolo principato che deve insegnare i modi per stare a corte a un rozzo parcheggiatore abusivo, interpretato da Alessandro, che si innamora della principessa.

Gli attori stanno per iniziare a girare il film, con un set che toccherà Merano, Roma e  Napoli. Come ha raccontato lo stesso De Sica, tra lui e il brillante attore napoletano c’é una grande sintonia:

Avevamo interpretato insieme due film di Natale (Natale a New York e Natale in crociera, ndr), e lui mi ha chiamato per il suo debutto da regista, mi ha fatto molto piacere. Vedremo che verrà fuori… In realtà Alessandro mi sembra molto concentrato, l’altro giorno ero in sala prove per un momento del film in cui canto e ballo con Serena Autieri e lui aveva le idee molto chiare su cosa volesse. Promette bene.

Al termine dei lavori con Siani, poi, De Sica si dedicherà al nuovo cinepanettone con De Laurentiis, ma con l’intenzione di dare una bella sferzata alla solita routine. Infatti, lo stesso De Sica ha anticipato:

Si sta ancora tutto definendo, ci saranno due storie principali, penso, ma non sarà ‘un Natale a’. Faremo un bel cambiamento. Dopo 30 anni ce n’é bisogno.

Tra le fatiche artistiche del 2012, De Sica ha anche lavorato con Pupi Avati, recitando in una puntata della fiction Rai Un matrimonio, che segna il ritorno del regista bolognese in tv.

Interpreto il papà di Flavio Parenti. E’ stato un piacere tornare a lavorare con Pupi, che mi aveva diretto due anni fa in un film che ho amato molto, Il figlio più piccolo.

Commenti

commenti