Euro 2012: Polonia e Russia finisce in pari 1 a 1

In serata si è disputata la seconda partita valida per la seconda giornata dell’Europeo 2012. Sul campo i padroni di casa polacchi ospitano la Russia. Polonia che nonostante il gran tifo diffuso parte sfavorita dai pronostici dopo lo striminzito pareggio con la Grecia nella prima giornata e dopo il netto successo dei russi, travolgenti sulla Rep. Ceca.

Eppure si gioca e la palla, come sempre, è rotonda e sin da subito le due squadre dimostrano valori molto simili. Più sprecona la Polonia, più cattiva e determinata, almeno inizialmente, la Russia.

Finisce 1-1 a Varsavia l’incontro tra Polonia e Russia. In vantaggio la Russia con un gol di Dzagoev al 38’ del primo tempo. Pareggiano i polacchi nella ripresa con Blaszczykowski.

Al 37′ del pt Arshavin batte una punizione che spiove nell’area polacca. Dzagoev, già autore di una doppietta contro la Repubblica Ceca, si inserisce bene e di testa realizza l’1-0 e diventa il capocannoniere provvisorio del torneo con 3 reti. Poi al 12’ del st: Blaszczykowski aggira Zhirkov e fa partire un bel tiro a giro di sinistro che non lascia scampo a Malafeev.

Dopo il vantaggio russo, la Polonia macina e dimostra di meritare il pareggio. Gioca bene, ci crede e ci prova. Arriva ad agguantare il pareggio e rischia persino il colpaccio. Alla fine è 1 a 1 e va bene a tutti.

Da annotare i brutti episodi gli scontri tra tifosi fuori dalla stadio, mentre fischi dei tifosi polacchi hanno accolto l’esecuzione dell’inno russo poco prima dell’inizio della partita.

Commenti

commenti