Europei 2012: Francia e Inghilterra un pari che non scontenta nessuno

Qualcuno lo aveva anche predetto: finisce 1-1 la prima gara del girone D di Euro2012 tra Francia e Inghilterra. E nessuno si fa male. Però a tratti è mancato il gioco, c’era la paura dell’esordio, s’intende, ma la lucidità non è un tratto determinante di queste due big. Lescott per gli inglesi per il vantaggio al 30′, Nasri, uno dei migliori per la Francia ad acchiappare il pareggio definitivo al 39′ complice un non lucidissimo nr. 1 inglese. Dunque 1 a 1 e un punto per entrambe: ora per il passaggio saranno decisive le sfide contro Svezia e Ucraina che si sono scontrate in serata.

Nello stadio di Donetsk, al vantaggio di Lescott, risponde il pari di Nasri. Blanc recupera Diarra in difesa, con Cabaye e Malouda in mezzo. Ribery e Nasri larghi a supporto di uno spento Benzema.

I transalpini faticano a trovare gli spazi e provano da fuori, ma senza fortuna, con Nasri e Benzema mentre al 15′ Inghilterra va vicina al gol, ma Milner, servito in profondità da Young, non trova la rete dopo aver dribblato Lloris.

Il gol inglese nasce dagli sviluppi di una punizione dalla destra di Gerrard sulla quale Diarra lascia libero Lescott di colpire di testa. Il gol francese arriva al 39′ con Nasri, servito al limite dell’area da Ribery, calcia un destro che si infila nell’angolo basso della porta inglese. Nella ripresa il ritmo non si alza più, anzi, con la Francia che prova a fare la partita e l’Inghilterra a difendersi. L’unica conclusione da annotare è il tiro di Benzema al 15′. Poi ci prova Ribery a impegnare il portiere dell’Inghilterra, ma il risultato non cambierà più.

Commenti

commenti