Visco: “Reddito reale operai in calo”

Roma- Il numero uno di Bankitalia, Ignazio Visco, commenta la Relazione annuale di Bankitalia secondo la quale nel periodo il reddito reale equivalente disponibile delle famiglie di dirigenti è cresciuto dell’8% mentre in quelle di pensionati del 9,8%.

Il dato preoccupatne emerge in particolare nell’ambito del reddito reale delle famiglie degli operai, da 14.485 euro del 2006 a 13.249 del 2010 con un -8,5%, se non anche per le famiglie dei dirigenti e dei lavoratori autonomi.

Hanno tenuto dal 2006 al 2010 i redditi reali delle famiglie di impiegati, quadri e insegnanti (da 21.344 euro a 21.311) mentre hanno avuto un lieve avanzamento i redditi dei nuclei con capofamiglia pensionato (da 18.579 a 19.194 e un +3,3%). Il reddito medio disponibile delle famiglie era nel 2010 di 22.758 euro in media nel Centro Nord e di 13.321 euro nel Sud e nelle Isole.

Il circolo vizioso che innesca un abbassamento dei redditi reali delle famiglie, ossia il loro potere d’acquisto, derivante dalla crisi, è ben immaginabile. I lavoratori sono la chiave dell’economia, insieme ai datori; ognuno di essi consumatore, pertanto il tutto si ripercuote inevitabilmente nel calo del Pil italiano.

Fonte: Bankitalia

Commenti

commenti