Istat: in 4 anni disoccupazione aumentata di quasi 8 punti percentuale

La disoccupazione è in aumento, a rivelarlo è l’indagine condotta dall’Istat, negli ultimi 4 anni è aumentata del 7.8%. I dati elaborati dall’Adnkronos non lasciano spazio ai dubbi, i giovani sono i più colpiti dalla crisi economica italiana.

Guardando nello specifico le statistiche si nota che gli under 24 senza lavoro sono il 29.1%, mentre i giovani che non studiano e non cercano lavoro sono aumentati di 3.4 punti passando al 22.7%.

In aumento anche il tasso di inattività nella fascia 15-64 anni che è arrivato al 37.8%. I dati sono allarmanti in tutti i settori e in tutte le fasce d’età, il part time involontario ha registrato un incremento di quasi 20 punti arrivando a toccare il 53.3% nel 2011.

Il Governo Monti ha promesso nel brevissimo tempo un piano di crescita che a questo punto risulta essenziale per il paese. Giusto il rigore e giusto arrivare ad un bilancio positivo ma senza crescita il paese è destinato ad accartocciarsi su se stesso. Dopo la Grecia, il Portogallo e la Spagna anche l’Italia è stata immersa in un periodo nero per l’economia. La Spagna ha chiesto aiuto per risanare le banche con prestiti agevolati.

Il punto preoccupante è che in nessun stato europeo si intravvede la fase di crescita, a parte la Germania che continua a dettar legge in Europa e gli altri stati stanno a guardare quasi inermi.

Commenti

commenti