Caos Grecia, “conference call” Merkel-Obama-Monti-Hollande

Roma- Lo spread sale e i “Fabulous 4” si contattano telefonicamente per decidere alcune misure da attuare in questo ulteriore difficile momento di crisi.

Il Presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, boccia il piano di ricapitalizzazione di Bankitalia. In Grecia la situazione sembra precipitare in quanto i sondaggi riportano che ad Atene dà in testa la sinistra anti-austerity dell’Unione europea.

A Milano intanto Piazza Affari ha chiuso la seduta cedendo l’1,79%, anche a causa di Bpm e degli arresti domiciliari di Ponzellini, mentre si salva Fiat Industrial che ha annunciato la fusione con Cnh 1. In rosso gli altri mercati del Vecchio continente con Londra che ha ceduto l’1,73%, Francoforte l’1,77% e Parigi il 2,18%. Seduta in salita anche per Wall Street: il Dow Jones ha ceduto l’1,2%, il Nasdaq l’1,1%.

Il petrolio prosegue in calo a New York, dove le quotazioni perdono il 3,3% a 87,77 dollari al barile, ai minimi degli ultimi sette mesi. Oro in leggero rialzo a 1.556,30 dollari l’oncia, poco mosso l’argento a 27,785 dollari.

Commenti

commenti