Trovare finalmente la pace

Li osservo e non finisco mai di stupirmi: i rancorosi, intendo. Non trovano mai sollievo al loro dolore, se hanno subito un’affronto o un tradimento. Stanno sempre sul chi va là e perdono totalmente la fiducia nel mondo intero; credono che ogni essere umano incrociato sul loro cammino sia uguale a “quella” persona.

Se sono costretti, per le più svariate ragioni, a frequentarli comunque, infieriscono di continuo; fanno battute velenose, sperano che qualcosa o qualcuno li faccia soffrire almeno quanto hanno sofferto loro, se non di più; si torturano incessantemente, rimuginando e avvelenandosi l’esistenza…

Se solo capissero quanto è inutile e straziante per la loro anima, questo atteggiamento. Meglio cercare di perdonare; e se proprio non si può, almeno dimenticare, voltare pagina, passare oltre e finalmente accantonare definitivamente quella persona e quell’episodio. Si potrebbe cercare di vederlo come una lezione da imparare. E senza spargimenti di sangue, trovare finalmente la pace.

Commenti

commenti