Facebook oggi l’approdo a Wall Street, cosa cambia per noi?

Oggi è il grande giorno per Mark Zuckerberg. Facebook, la sua creatura, sta per sbarcare a Wall Street e lo fa in grande stile.

La sua Ipo è tra le più alte nella storia del web 2.0. Una singola azione vale 38 dollari per un ammontare di 104 miliardi di dollari. Non poco per un social network di oltre 800 milioni di account.

Ma cosa cambia per noi, per gli utenti, per quelli che utilizzano quotidianamente Facebook? In teoria niente, ma Wired ci fa notare che ben presto potremmo avere delle novità, a partire dalla pubblicità che sarà molto più presente e personalizzata. Per far fronte alla mole di utili che si aspettano i tanti azionisti del social network.

Potremmo vedere ben presto i nuovi Highlight estesi a tutti gli account, il metodo a pagamento che ci permetterà di promuovere i nostri updates a tutti gli amici e non solo al 12% come avviene ora. Pensate di utilizzare quest’opzione? Sicuramente no, però la penseranno al contrario le migliaia di aziende che hanno una pagina attiva. In questo modo spendendo una cifra esigua – si parla di centesimi – potranno portare il loro messaggio a milioni di fan, guardate Coca-Cola.

Un’altro aspetto da non sottovalutare è quello della privacy, ci saranno nuove impostazioni? I nostri dati saranno meno al sicuro? Non possiamo saperlo, anche se dovremmo prestare più attenzione.

La Ipo di Facebook però potrebbe presentare anche qualche vantaggio agli utenti come un  turnover fisiologico degli sviluppatori e del team inizialeche potranno non reggere sotto la pressione dei bigliettoni verdi –  e quindi nuove idee e nuovi progetti. Inoltre, potrebbero esserci ancora altre acquisizioni che renderanno Facebook un social sempre più presente nella nostra vita.

Via | Wired

 

Commenti

commenti