Equitalia: “Da irresponsabili incolparci dei suicidi”

In seguito agli ultimi casi di cronaca, ormai purtroppo divenuti all’ordine del giorno, l’azienda Equitalia, addetta alla riscossione delle imposte, opera una vera e propria apologia:

“Inaccettabile continuare a scaricare irresponsabilmente su Equitalia la colpa di gesti estremi e situazioni drammatiche, che hanno invece origini diverse e lontane e che stanno esplodendo solo oggi a causa della crisi economica”

A Napoli è esplosa la protesta negli scontri tra manifestanti e forze della polizia, mentre a Milano sono stati aggrediti due a due ispettori del’azienda.

Una “rivoluzione” che si propaga in tutto il Paese, da nord a sud: anche a Roma veniva rinvenuta una busta contenente polvere pirica indirizzata alla sede generale, all’Eur.

La nota di Equitalia prosegue: “I suicidi di questi giorni sono eventi tragici da non spettacolarizzare, per i quali Equitalia esprime profonda vicinanza alle famiglie coinvolte”; poi denuncia “la troppa superficialità con cui negli ultimi tempi si è associato a Equitalia il termine suicidio”.

Il che “sta avendo come effetto di alimentare tensioni sociali, oggetto di facili strumentalizzazioni, che sfociano in vere e proprie guerriglie, come quella odierna organizzata contro gli sportelli di Napoli”.

Commenti

commenti