Amministrative, Bersani: “Tsunami per centrodestra”

Le amministrative registrano un’ affluenza discreta, ma sicuramente una volontà di cambiare il modo di far politica all’italiana. Sbaraglia tutti il Movimento a Cinque Stelle di Beppe Grillo, che non vuole porsi come partito (paradossalmente) dell’anti-politica, bensì come un cambiamento di tendenza della stessa.

Un Bersani soddisfatto commenta la disfatta del “partito nemico” di Angelino Alfano: “Si sentono in questi minuti commenti piuttosto singolari su queste elezioni, ma se si guardano i dati si vede chiaramente il senso di queste elezioni”.

E ancora: “In una situazione molto difficile, emerge come primo elemento un nettissimo rafforzamento del Pd e del centrosinistra in tantissime città italiane. Secondo, uno tsunami del centrodestra e terzo un’avanzata di Grillo”.

Tuttavia il leader del Popolo delle Libertà sembra reagire con forza alla “batosta”: “Registriamo una sconfitta ma, al tempo stesso, una forte presenza delle nostre liste sul territorio”.

“E’ una sconfitta ma non una situazione catastrofica come invece si vuole far apparire” ha aggiunto il segretario del Pdl. “Non abbiamo deciso, in base a questi risultati, di togliere l’appoggio al governo perchè siamo responsabili. Lo ha già detto Berlusconi e lo ribadisco io”, commenta.

Nicky Vendola poi vede l’avanzata dei grillini come una “spia” per tutta la politica, nonché per le proprie alleanze. Antonio Di Pietro, Idv, non dimentica di ringraziare i propri elettori in tutte le città, per paragonarsi al neoeletto Presidente francese Hollande: “Noi come Hollande, partiamo dalle Due Sicilie”.

Come a Napoli con De Magistris, ora Palermo sembra ridestarsi dalla lunga inerzia. Infine l’ex pm critica i grillini: “Loro protestano, noi vogliamo governare”.

Commenti

commenti