David di Donatello 2012: ecco i premiati

Si sono svolte ieri le celebrazione per l’assegnazione degli oscar del cinema italiano, la famosa statuetta che sotto la bandiera tricolore premia con il prestigioso “David di Donatello” i migliori tra film, regista, musica, attori del cinema nostrano.

L’edizione 2012 è stravinta dai fratelli Taviani: per il miglior film “Cesare deve morire” e con la miglior regia. Premiati anche Michel Piccoli, e Favino e la Cescon, i coniugi Pinelli di “Romanzo di una strage”. Alla fine sono cinque i premi (anche miglior produttore, montatore, fonico di presa diretta). “This must be the place di Paolo Sorrentino” ottiene il premio per la sceneggiatura scritta dal regista con Umberto Contarello più altre cinque statuette, tra cui miglior fotografia a Luca Bigazzi, miglior musicista a David Byrne e miglior canzone, If it Falls, it Falls.

C’era tanta attesa per “Romanzo di una strage” ultra canditado pressoché, e giustamente, a tutto, c’era “Terraferma” di Crialese, Habemus Papam di Moretti e poi Ozpetek, Liliana Cavani, Sorrentino. Il meglio del cinema. L’arte per eccellenza. Sempre italianissima, ma sempre più apprezzata anche all’estero.

Emanuele Crialese che correva in diverse categorie con Terrafermae Ferzan Ozpetek con Magnifica presenza restano senza premi… Riconoscimento anche per uno dei film rivelazione dell’anno, il francese “Quasi amici”.

Secondo tradizione, i candidati ai David di Donatello sono stati ricevuti al Quirinale dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ammette:

“La politica è distratta nei confronti del Cinema. Ci sono stato anche io per lungo tempo nella politica e mi prendo la mia quota di critiche. C’è una grande esigenza di recupero di una dimensione culturale, morale e ideale del cinema, che può contribuire a ridare fiducia e a riguadagnare la fiducia degli altri”

Commenti

commenti