Alex Del Piero da il 5 a Gigi Buffon: ode ad un campione

Ieri sera si è consumato un dramma sportivo per tutti gli juventini, e una festa grande per i milanisti. La Juve ha dominato il Lecce, è andata in vantaggio subito con Claudio Marchisio, non ha subito nulla ed in più al Lecce cacciano Quadrado per somma di ammonizioni. Una partita perfetta a 2 giornate dalla fine con un +3 in classifica sul Milan.

Ma ad un certo punto il migliore portiere del decennio (così è stato nominato) compie una papera, si fa rubare il pallone e il Lecce in 10 e mai pericoloso, pareggia a pochi minuti dalla fine. Un 1-1 che riapre il campionato con un Milan che vince 2-0 contro l’Atalanta.

Poi succede quello che non ti aspetti, Alessandro Del Piero, entrato da poco in campo, inizia a correre dalla metà campo avversaria e da il 5 consolatorio a Buffon. Sembrerà poco, ma il giocatore, trattato malissimo dalla società bianconera, si sta giocando le ultime opportunità di vincere qualcosa nella sua Juve, sta lottando in panchina e sta regalando gli ultimi colpi ai suoi tifosi fino a vedere la papera più colossale e il sogno di vincere lo scudetto seriamente compromesso. Nonostante tutto è ancora l’anima, la forza dei compagni. Un gesto non da poco, da un campione ad un altro campione, un gesto che rimarrà ancora a lungo nell’immaginario di tutti i tifosi, perché si può sbagliare, si può soffrire ma i campioni, quelli veri, sanno sempre regalare emozioni.

Ci mancherà Del Piero,ci mancheranno le sue magie e i suoi gesti, perché un campione non fa mai un gesto fuori luogo, perché una bandiera amerà sempre i suoi colori.

Ci mancherai Alex non sai nemmeno quanto.

Commenti

commenti