Fabio Perletti
27 aprile 2012

MotoGP: domenica si corre a Jerez, Spagna

Pinterest

Con la primavera che torna a fare visita aprendo la stagione delle gite al lago, magari in moto, torna anche l’appuntamento con la moto in tv. A seguirla, magari proprio in pausa-gitarella fuori porta, non solo centauri, ma tanti tifosi anche scarsamente motorizzati. Esaltati da questi ragazzi della velocità che si infilano superandosi senza pietà. Che tengono giù il gas sulle esaltanti curve d’asfalto nero dei più bei circuiti di tutto il mondo, sempre scorrazzati e protetti da succinte ragazze-ombrellino porta fortuna.

A Jerez in Spagna, domenica si corre la sfida della verità. E’ la seconda prova del Motomondiale GP, la Moto Gp precede la Formula 1 nel ritorno tanto atteso in Europa. Ci sono svariati motivi perché si possa dare il vero via al campionato. Innanzitutto perché la prima gara è stata di “rodaggio”. Ora sono state già apportare le prime modifiche in corso d’opera e poi in Spagna si incontrerà il vero tifo, quello che si trova solo in Europa. Tifo fatto di “esperti” o aspiranti tali, fans spagnoli, italiani, tedeschi. Il cuore dei motori è ancora l’Europa.

Jerez è importante per Jorge Lorenzo che vuole confermare di essere il migliore, ma anche per Casey Stoner che dopo i problemi fisici in Qatar prova a testare di nuovo il fisico. Senza dimenticare Valentino Rossi che invece ha da testare la sua Ducati…

I tre assi delle due ruote sono attesi al varco. Jorge Lorenzo, 24 anni, è l’attuale capoclassifica in MotoGP grazie alla vittoria in Qatar. Valentino Rossi, 33 anni, è alla seconda stagione alla Ducati. Dopo il disastro 2011 prova a invertire la rotta e proprio a Jerez spegnerà le 200 candeline nella classe regina. La pista spagnola è una di quelle che ama di più: a dimostrazione di questo, proprio qui ha vinto tantissimo. Otto successi, in tutte le categorie. Comunque Valentino non avrà rilevanti novità dalla moto se non prima dei test dell’Estoril, il 7 maggio, all’indomani del GP Portogallo. Nel frattempo anche lui spera nella pioggia: su un altra rossa, la Ducati (passata di mano ai tedeschi) così come la Ferrari di Alonso fa da tempo: ballando bene solo al ritmo della pioggia, dove ciò che conta è il pilota e tutto può davvero succedere.

Domani: libere su Italia 2 alle ore 9.15, qualifiche sempre su Italia 1 alle ore 13.55. Domenica la gara alle 14.00 sempre su Italia 1.

CLASSIFICA MotoGP:
1. Lorenzo p.25;
2. Pedrosa 20;
3. Stoner 16;
4. Crutchlow 13;
5. Dovizioso 11;
10. Rossi 6.

Commenti

commenti

Cosa ne pensi?

Pubblicato in Motociclismo