Il trailer di Hunger da venerdì 27 al cinema

Vincitore de La camera d’or al festival di Cannes 2008 come migliore opera prima, arriva venerdì 27 aprile nei nostri cinema Hunger di Steve McQueen, artista, sceneggiatore, fotografo.

Il nome non dovrebbe suonarvi estraneo. Fino a qualche settimana fa era nelle sale Shame con Carey Mulligan e Michael Fassbender che, per la sua interpretazione, ha vinto la Coppa Volpi al 68° Festival di Cannes come migliore attore.

La prima pellicola diventa quindi, per noi italiani, la seconda.
Ma ritroviamo Fassbender, in un binomio che speriamo sia fruttuoso anche nel futuro. Ben lontano dai tormenti sessuali ed esistenziali del protagonista di Shame, Hunger si ispira a una vicenda vera.
Rievoca infatti lo sciopero della fame portato avanti  nel 1981, da alcuni detenuti appartenenti all’Ira, rinchiusi in una prigione in Irlanda del Nord. I detenuti, per ottenere lo status di prigionieri politici dal governo britannico, si affidano alla ”blanket protest” e, successivamente, alla ”dirty protest” , ovvero il rifiuto di indossare le uniformi del carcere e di lavarsi vivendo in celle volutamente sporche.
A dare il definitivo impulso alla protesta Bobby Sands che, dopo 66 giorni di sciopero della fame, morirà a soli 26 anni.

Il corpo come strumento di rivendicazione politica.

Vi lascio il trailer ufficiale.

Commenti

commenti