Colite ulcerosa: cos’è e a chi viene questa malattia?

La principale problematica della colite ulcerosa, ad oggi, è che le sue cause non sono ancora note alla medicina e non ha una cura vera e propria.

E’ una è una malattia infiammatoria cronica, che colpisce l’intestino crasso  interessando nei primi momenti la parte inferiore dell’intestino, il retto.

Con il tempo può evolversi interessando l’intero tratto intestinale.

Il fratello di questa malattia è il morbo di Chron, che interessa l’intero tubo digerente, arrivando fino alla parte superiore dell’esofago.

Si manifesta con fastidiosi attacchi di diarrea, con perdita di sangue e spesso dolori molto forti.

In alcuni casi le cure farmacologiche applicate provocano una vera e propria recessione dei sintomi fino a consentire alla persona che ha manifestato la malattia di condurre una vita assolutamente normale.

Altra problematica derivata dalla malattia è un aumentato rischio di sviluppare il cancro al colon;
Spesso la colite ulcerosa provoca un mal’assorbimento alimentare e una conseguente forte perdita di peso.

Si manifesta in fasi alterne che sembrano acutizzazioni o crisi seguiti da periodi remissivi.

Sebbene al contrario del Morbo di Chron la colite ulcerosa si manifesti solo negli strati superficiali delle pareti intestinali, la mucosa delle parti intestinali interessate presenta lesioni e ulcere sanguinolente.

Sembra che per la scienza attualmente si sia orientata verso la teoria dell’ereditarietà e delle malattie autoimmuni, infatti spesso ai malati vengono somministrate dosi cortisoniche importanti.

Paradossalmente, mentre stess e diete non corrette possono acutizzare la malattia, il fumo di sigaretta  – ed in particolare la nicotina, è un fattore protettivo nei confronti della malattia.

Per quanto riguarda il cibo, attualmente i medici tendono a consigliare una dieta con pochi grassi e cotture ai ferri o lesse, i latticini freschi sembrano non essere ben sopportati dai malati, come cioccolata e spezie piccanti.

Ma sembra anche ogni soggetto reagisca ai cibi in modo diverso.

Viene anche consigliato uno stile di vita equilibrato.

Commenti

commenti