Fantacalcio: i consigli per la 32° giornata

Juventus – Lazio e Roma – Udinese sono i big match di giornata. I bianconeri dovranno avere la forza di superare una Lazio rinfrancata dalla vittoria sul Napoli e trascinata dal suo capitano Stefano Mauri, mentre quella tra i giallorossi di Luis Enrique e l’Udinese di Francesco Guidolin, potrebbe rivelarsi una sfida decisiva in ottica terzo posto. Il Milan proverà ad approfittare di eventuali passi falsi della Juve cercando i tre punti a Verona. Per il terzo posto spera ancora il Napoli, ma l’Atalanta del rientrante German Denis è avversario scomodo. La pazza Inter di Andrea Stramaccioni cerca la seconda vittoria consecutiva in casa puntando sul rientro di Ricardo Alvarez, ma di fronte ci sarà un Siena tutt’altro che mansueto con l’ex Mattia Destro in gran forma. In ottica salvezza, il Lecce prova a continuare la sua rincorsa sul difficile campo di Catania e si aggrapperà alle giocate del gioiellino Luis Muriel. Scontri diretti Bologna – Cagliari, Genoa – Cesena e Parma – Novara. La Fiorentina cercherà di dar seguito alla vittoria sul Milan ospitando il Palermo e puntando sulla ritrovata coppia gol formata da Stevan Jovetic e Amauri.

 

BOLOGNA – CAGLIARI

A questo punto della stagione, per le squadre che hanno situazione di classifica come Bologna e Cagliari, chi vince può dirsi quasi salvo, anche se il Lecce fa paura.

Il Bologna, senza Di Vaio, punterà su Acquafresca, ma noi preferiamo il tandem Diamanti – Ramirez, con quest’ultimo in dubbio; bella scommessina Gillet, poi Raggi; no Cherubin, Pulzetti, Morleo, Mudingayi.

Nel Cagliari assenza pesante quella di Pinilla, tra i suoi sostituti Larrivey e Ibarbo quelli che ci danno più fiducia, più dietro Thiago Ribeiro e Nenè; bene invece Astori, Conti e Cossu; fuori Pisano, Canini, Ekdal, sorpresa Agazzi.

BOLOGNA: SI: Diamanti  NO: Cherubin  SORPRESA: Gillet

CAGLIARI: SI: Cossu  NO: Canini  SORPRESA: Ibarbo

 

CATANIA – LECCE

Sfida decisiva per il Lecce, come tutte le altre del resto, mentre il Catania è un po’ in calo, anche se non ancora accantonato del tutto il sogno Europa League. Potrebbe scapparci la sorpresa.

Nel Catania ok Almiron e Gomez, i più in forma, ricordando anche Lodi e Bergessio; la difesa contro i piccoletti terribili del Lecce è in pericolo, ma Carrizo e Legrottaglie si possono rischiare; fuori Motta, Bellusci e Barrientos.

Il Lecce riparte dalla coppia gol Di Michele – Muriel, sostenuti da Giacomazzi e da un Cuadrado di nuovo in crescita; dietro si spera in saracinesca Benassi; non rischieremmo Oddo, Miglionico e Blasi.

CATANIA:  SI: Gomez  NO: Motta  SORPRESA: Bergessio

LECCE:  SI: Muriel  NO: Blasi  SORPRESA: Benassi

 

CHIEVO – MILAN

Contro un Chievo già salvo, ma ostico per chiunque, il Milan ha assoluto bisogno di vincere per restare agganciato alla Juve dopo il sorpasso subito domenica.

Il Chievo, però, è in forma, soprattutto davanti con Pellissier, Paloschi e Thereau sempre pericolosi; su di tono anche Bradley in mezzo e Sorrentino in porta può sempre sfoderare prestazioni sopra le righe; non si può dire lo stesso di giocatori come Andreolli, Dainelli, Frey e Luciano.

Nel Milan delle innumerevoli assenze, tutti aggrappati a Ibra e alla vena di Nocerino, Emanuelson, Robinho; sorpresa De Sciglio, fuori Mexes, Zambrotta e Muntari.

CHIEVO:  SI: Pellissier  NO: Dainelli  SORPRESA: Bradley

MILAN:  SI: Ibrahimovic  NO: Zambrotta  SORPRESA: Nocerino

 

FIORENTINA – PALERMO

Gara interessante: la Fiorentina vuole dare seguito all’impresa di San Siro per allontanarsi ulteriormente dalla zona retrocessione e il Palermo in trasferta non è certo irresistibile quest’anno.

Nei viola, conferme meritate per Jovetic e Amauri; insieme a loro Behrami e Montolivo; meriterebbero conferma, ma con qualche riserva in più, Boruc, Natali e De Silvestri; no Nastasic e Lazzari.

Nel Palermo, Miccoli imprescindibile, poi Donati, Barreto ed Hernandez; sorprese Viviano e Labrin, fuori Munoz, Mantovani e Bertolo.

FIORENTINA: SI: Jovetic  NO: Nastasic  SORPRESA: Amauri

PALERMO:  SI: Miccoli  NO: Munoz  SORPRESA: Hernandez

 

GENOA – CESENA

Il Genoa non può permettersi di sbagliare partita, altrimenti lo spettro della retrocessione rischia di farsi davvero concreto. Certo che questo Cesena fa poca paura.

I rossoblu ripartono da Palacio, decisamente più performante di Gilardino, con Sculli e Rossi pronti a inserirsi; non un grande periodo per Veloso e Biondini; dietro scegliamo Frey, che finalmente potrebbe finire una partita senza gol al passivo, e Granqvist; fuori Mesto.

Nel Cesena, in attesa perenne di Mutu, Del Nero, Martinho e Santana hanno dato almeno qualche segno di vitalità; Malonga sciagurato in zona gol; dietro ok Rodriguez; fuori Antonioli, Lauro, Von Bergen, Arrigoni e Djokovic.

GENOA: SI: Palacio  NO: Mesto  SORPRESA: Frey

CESENA:  SI: Santana  NO: Djokovic  SORPRESA: Mutu

 

INTER – SIENA

La pazza Inter di Stramaccioni diverte e segna, ma deve registrare la difesa. Il Siena ha una voglia matta di raggiungere quanto prima la salvezza e non gli manca molto.

Tra i nerazzurri, Milito sembra tornato quello del triplete, con Zarate finalmente su buoni livelli; i vari Samuel, Zanetti e, ora, anche Cambiasso garantiscono la solita affidabilità; qualche dubbio in più su Lucio, Chivu e Stankovic; sorpresa Alvarez.

Nel Siena, Destro è in gran forma e contro la sua ex squadra vorrà ben figurare; bene anche Brienza e Gazzi; difesa senese piuttosto solida, ma contro quest’ultima versione nerazzurra è meglio non rischiare, in particolare Vitiello, Terzi, Del Grosso e Giorgi.

INTER: SI: Milito  NO: Lucio  SORPRESA: Alvarez

SIENA:  SI: Destro  NO: Terzi  SORPRESA: Brienza

 

JUVENTUS – LAZIO

Decisamente il big match di serata, con la Juve ovviamente favorita ma che rischia contro una Lazio che ha ripreso a correre e che non vuole mollare il terzo posto.

Nella Juve, comunque, i vari Buffon, Barzagli, Pirlo e Quagliarella danno ampie garanzie; in crescita anche Bonucci, che resta però secondo noi l’anello debole della difesa, Chiellini e Vidal; Marchisio un po’ giù, De Ceglie non convince e Vucinic è un rebus; occhio pure a Matri, anche dovesse partire dalla panchina.

Nella Lazio conferma scontata per Mauri e con lui Rocchi e Ledesma; sorprese Marchetti, Gonzalez e Diakite; fuori Scaloni, Biava, Radu e Brocchi.

JUVENTUS: SI: Pirlo  NO: De Ceglie  SORPRESA: Quagliarella

LAZIO:  SI: Mauri  NO: Scaloni  SORPRESA: Rocchi

 

NAPOLI – ATALANTA

Partita delicata per il Napoli, perché gli uomini di Mazzarri sembrano giù di tono e l’Atalanta che si credeva ormai salva fino a qualche settimana fa, ora è tornata in zone pericolose.

Nel Napoli, l’attacco dà molte più garanzie della difesa, quindi dentro Lavezzi, Cavani e Pandev (in quest’ordine); Hamsik non un granchè quest’anno, soprattutto se gioca ancora più indietro; in mezzo preferiamo Gargano; difesa traballante, fuori De Sanctis, Campagnaro e Dossena.

Nell’Atalanta importante ritorno di Denis, bella coppia con Gabbiadini; Cigarini prezioso metronomo con Schelotto incursore; dietro si rischia, potete provare Consigli come sorpresa; fuori Raimondi e Stendardo.

NAPOLI: SI: Lavezzi  NO: Campagnaro  SORPRESA: Cavani

ATALANTA:  SI: Denis  NO: Stendardo  SORPRESA: Gabbiadini

 

PARMA – NOVARA

Novara sempre più rassegnato con il passare delle giornate, il Parma ha l’occasione di fare un bel balzo salvezza anche perché se non vincesse la situazione si farebbe davvero pericolosa.

I ducali possono contare sulla fantasia di Giovinco e Biabiany, anche se un po’ in calo, sulla vena realizzativa, ma molto altalenante, di Floccari, e sulla solidità di  Mariga; convincono meno Zaccardo, Santacroce e Gobbi; sorprese Mirante e Valdes.

Novara comunque solido, soprattutto dietro, con Lisuzzo, Gemiti e Garcia che stanno viaggiando su buone medie; in mezzo Rigoni, senza alcun dubbio; davanti Jeda e Mascara imprevedibili ma leggerini; no Fontana, Centurioni, Jensen e Pesce.

PARMA: SI: Giovinco  NO: Santacroce  SORPRESA: Floccari

NOVARA:  SI: Rigoni  NO: Fontana  SORPRESA: Jeda

 

ROMA – UDINESE

Partita importante per il terzo posto, con la Roma ridimensionata dalla scoppola subita a Lecce e l’Udinese che è tornato alla vittoria e a credere nell’ennesima impresa degli ultimi anni.

Nei giallorossi, Osvaldo e Pjanic sono le nostre scelte, con Bojan e Lamela possibili sorprese; Heinze, Gago e De Rossi solitamente affidabili, ma Lecce dimostra che non si può mai dire; no Stekelenburg, Taddei, Kjaer e Jose Angel.

Nell’Udinese, ovviamente super Di Natale, con Asamoah e, proviamo, Armero; dietro Handanovic rischia un po’ ma potrebbe essere la sorpresa, Danilo ok; fuori Coda, Pereyra e Abdi.

ROMA:  SI: Osvaldo  NO: Taddei  SORPRESA: Bojan

UDINESE:  SI: Di Natale  NO: Abdi  SORPRESA: Handanovic

 

Commenti

commenti