Monti in visita a Napoli: “Il Sud patisce la crisi generale”

Napoli- Il Presidente del Consiglio Mario Monti, in visita a Napoli per la presentazione del progetto di rilancio del sito archeologico di Pompei, per cui ha sostenuto che “per il rilancio occorre un subbuglio innovativo”.

Il premier ha colto l’occasione per ammettere che il Sud “soffre strutturalmente di divari gravi nella qualita’ dei servizi pubblici e collettivi per i cittadini e per le imprese; minore capacita’ della scuola di compensare l’effetto del divario sociale sulla competenza degli studenti; peggiore qualita’ della formazione e dei sistemi pubblici per l’impiego; peggiore qualita’ dei servizi ferroviari; peggiore assistenza agli aziani non autosufficienti e all’infanzia; peggiori condizioni di contesto per l’avvio e l’espansione delle attivita’ imprenditoriali”.

Tuttavia il cambiamento può avvenire: se fossero i “cittadini a domandare allo Stato non soluzioni privilegiate ma la soddisfazione di diritti collettivi”, insieme all’azione dei politici locali.

Un disabile tenta di darsi fuoco per protestare contro una politica dei tecnici che comunque non rende giustizia a chi ne ha bisogno; una manifestazione unitaria ha accolto il premier e ha messo insieme tutte le anime napoletane dei movimenti di disoccupati, dei collettivi studenteschi, dei movimenti No Tav e contro l’American’s Cup. Movimenti scesi in piazza sotto la sigla unitaria di “Movimenti sociali napoletani“.

Fonte: http://www.asca.it/news-Sud__Monti__crisi_economica_e__seria_e_patisce_recessione_%281_Upd%29-1142057-POL.html

Commenti

commenti