Champions League, al Milan va di lusso e la qualificazione è possibile

Lo 0 a 0 di ieri sera fa arrabbiare i tifosi blaugrana per come si è svolto il match, con un Barcellona in palla come al solito che però non è riuscito a concretizzare contro un modesto Milan che strappa un pareggio di esperienza, uno di quei risultati che può fruttare una semifinale se ben gestito e la squadra di Allegri questi scontri li sa gestire molto bene.

Le statistiche danno una sentenza impietosa ai rossoneri ma chi ha visto la partita sa che il Milan ha amministrato benissimo la partita contro un’avversaria tecnicamente superiore ed anzi, in qualche occasione c’è mancato poco che non portasse a casa il risultato pur non potendo contare sulla propria star Ibrahimovic, uomo scudetto e solo scudetto (la Champions non sembra essere la sua specialità).

La squadra di Allegri sapeva che per arginare Messi doveva mettergli alle calcagna due mastini e così è stato, impresa riuscita in parte visto che comunque l’argentino in più di un occasione ha trovato il guizzo per creare pericolo dimostrandosi comunque il migliore dei suoi.

Le parole di Berlusconi nel dopo gara:

A Guardiola ho detto semplicemente che apprezziamo il gioco del Barcellona e che siamo alla fine orgogliosi di essere riusciti a mettere insieme un risultato in cui il grande Barcellona non ha prevalso. Se il Milan mi è piaciuto? Così così, ho qualche osservazione da fare. Quale? Non si dice.

La replica di Allegri:

Berlusconi ha ragione, abbiamo fatto una buona partita, a tratti abbiamo subito il Barcellona, soprattutto negli ultimi 20 minuti del primo tempo. Abbiamo speso molto nei primi 25 minuti, abbiamo difeso in modo più ordinato, abbiamo concesso di meno. C’è da essere contenti di questo risultato, anche perché abbiamo due risultati su tre a Barcellona, non è facile, però in caso di pareggio andremo in semifinale. Questo è un bel risultato anche perché il Barcellona credo abbia fatto quasi sempre gol nelle partite che ha giocato. Stasera i ragazzi hanno fatto veramente una buona partita, soprattutto quando c’era da soffrire e da difendersi. Sono soddisfatto di quello che hanno fatto i ragazzi. È un risultato ottimo, perché non abbiamo subito gol. Abbiamo la possibilità di andare là, segnare al Barcellona, sapendo che sarà una partita difficilissima. Già il fatto che avremo due risultati su tre a favore, che in caso di pareggio potremmo andare avanti, è una cosa che ci deve dare forza. Ho dovuto fare tre cambi per le condizioni fisiche non ottimali di Boateng, Robinho e Nesta. È normale che tra sei giorni questi tre giocatori che avranno una condizione migliore

Importante sottolineare la rabbia della stampa spagnola che recrimina due rigori non dati alla squadra di Guardiola.

Commenti

commenti