Gli omosessuali? Se ne occupi il Parlamento

Della questione degli omosessuali deve occuparsene il Parlamento, secondo Elsa Fornero, ministro del Lavoro e del Welfare. La Fornero ha così risposto ad un appello firmato da scrittori, cantanti, parlamentari bipartisan e stilisti che le chiedevano di intervenire sul riconoscimento delle coppie omosessuali.

Il ministro ha scritto una lettera a “Vanity Fair”, nella quale scrive:

auspico l’intervento del legislatore, ovvero del Parlamento, cui compete, aggiungo senza remore, anche un obbligo morale all’approfondimento e alla discussione così come richiesto da un numero sempre maggiore di cittadini, organizzazioni e organi di stampa. Prometto di agire, senza clamore ma con fermezza e determinazione, perché i diritti di tutti vengano riconosciuti e rispettati e una cultura della diversità venga promossa e affermata.

I firmatari dell’appello, oltre settemila, avevano chiesto alla Fornero una iniziativa concreta di governo, che al momento non è stata presa in considerazione e i progetti di legge per formalizzare le unioni tra individui dello stesso sesso sembrano rimanere ferme nelle commissioni.

Commenti

commenti