NBA: scossa New York, 5° di fila ed Anthony svela la verità

Sono passati soltanto nove giorni dalle dimissioni di coach Mike D’Antoni ed i New York Knicks hanno radicalmente cambiato passo, conquistando la quinta vittoria consecutiva superando i Philadelphia 76ers di Jrue Holiday ed Andre Igoudala, dando continuità all’imbattibilità di Mike Woodson.

Sarà l’aria nuova che si respira nello spogliatoio o l’autorevolezza che, a sentir le voci degli adetti ai lavori, contraddistingue la gestione del nuovo arrivato sulla panchina dei New York Knicks, ma la franchigia ha ribaltato la situazione di crisi con l’attuale corsa ai playoffs rinata, addirittura puntando decisamente al primo posto dell’Atlantic Division.

La variazione più evidente è quella di Carmelo Anthony, protagonista di dichiarazioni importanti secondo cui, da quando Mike Woodson ha presto il ruolo di allenatore, avrebbe ritrovato le energie perse sotto la gestione di Mike D’Antoni, alimentando il sospetto secondo cui il giocatore arrivato dai Denver Nuggets lo scorso anno, avrebbe decisamente spinto per cacciare il 61enne di Mullens.

Jeremy Lin torna ad immergersi nella sua favola personale ed Amare Stoudemire trascina i suoi alla vittoria contro i Philadelphia 76ers, franchigia che segnò l’addio di Mike D’Antoni, dando una scossa decisiva nel finale della stagione regolare.

La situazione a New York è completamente cambiata.

Commenti

commenti