Liga, Real: 4 rossi in 2′ minuti e polemiche. “As” e “Marca” dicono la loro

Il distacco dal Barcellona di Lionel Messi e Josep Guardiola cala dal +10 di sabato al +6 odierno, con due pareggi ottenuti in una settimana e l’ 1-1 con il Villareal contornato da numerose polemiche, fra cui la paura di un boicottamento del campionato.

Al fischio finale, dopo le quattro espulsioni in due minuti per José Mourinho, Sergio Ramos, Mesut Ozil e Rui Faria, quest’ultimo preparatore atletico braccio destro fidato del portoghese, si è scatenata la polemica.

Il gesto di Cristiano Ronaldo, immortalato da tutte le telecamere con la mano ad accompagnare un labbiale chiarissimo (“la rubano ancora”), è stato accompagnato dagli atteggiamenti dei compagni e dell’allenatore.

Che Paradas Romero non fosse all’altezza dell’impegno era già risaputo prima dell’avvio della gara, ma perdere il controllo in meno di tre minuti era impensabile anche per le menti più pessimiste, con la tensione che ha caratterizzato gli ultimi dieci minuti.

“As” e “Marca” sottolineano che la direzine di gara non pare aver fischiato solo a sfavore del Real Madrid, non concedendo due rigori in favore del Villareal, andando contro le idee di José Mourinho, irato al termine della partita e costretto ad accomodarsi in tribuna per il prossimo impegno dei suoi contro la Real Sociedad.

Undicesimo rosso in Liga per il tecnico portoghese ed il numero di espulsioni dei suoi giocatori che tocca quota 23, con Pepe e Sergio Ramos a guidare il gruppo dei cattivi con otto cartellini rossi a testa.

La situazione attuale all’interno dello spogliatoio del Real Madrid pare ben lontana dalla calma ed il Barcellona rosicchia punti, approffitando del momento, portandosi a -6 in una sola settimana, riaprendo un campionato che pareva sigillato saldamente.

Contro la Real Sociedad non potranno scendere in campo gli squalificati Sergio Ramos, Mesut Ozil, Lassana Diarra, Rui Faria e José Mourinho, con un punto di domanda su Pepe, segnalato sul referto per offese all’arbitro ed a rischio di sanzionamento nonostante l’assenza di cartellini.

Urge una risposta sul campo da parte del Real Madrid dopo due pareggi consecutivi, mettendo da parte le polemiche innescate dal match con il Villareal, serve convincere con il calcio giocato ed un allenatore d’esperienza come José Mourinho ne è ben conscio.

Commenti

commenti