Eurolega: strepitoso Andersen ma Siena è ko

Nonostante la splendida prestazione esibita da David Andersen, protagonista del primo periodo di gioco con 13 punti segnati, un ottimo 6/7 dal campo e  del rientro dopo il sorpasso dei greci nel terzo quarto, ed il vantaggio di 10 con ancora meno di dieci minuti sul cronometro, la Montepaschi Siena cade in casa con l’Olympiacos.

I toscani hanno giocato un’ottima pallacanestro per la maggior parte dell’incontro, valevole per i playoffs di Eurolega, mettendo in difficoltà gli ellenici, formazione di grande talento che annovera tra le sue fila gente del calibro di Vassilis Spanoulis (15), Kostantinos Papaloukaou (5) e Giorgos Printezis (20), quest’ultimo negativo nel primo tempo.

L’illusione della Montepaschi Siena si spegne dopo il +10 ottenuto grazie ad Igor Rakocevic e Nikolaos Zisis, annullato dai lunghi dell’ Olympiakos, dinamici e rapidi, con Kyle Tyrrell Hines a far saltare le marcature ed il rientro in campo di Giorgos Printezis, inizialmente deludente, per il quarto fallo commesso da Pero Antic (4).

Gara-1 è dei greci allenati da coach Dusan Ivkovic mentre Simone Pianigiani esprime la sua delusione dalla panchina per il rientro nel match degli avversari dopo che i suoi ragazzi si erano dimostrati in grado di chiudere i giochi e portarsi a casa il match.

Con gli azzurri Marco Carraretto e Pietro Aradori in ombra ed in campo per pochi minuti, i toscani hanno dovuto affrontare anche la serata negativa di Ksystof Lavrinovic, peggior prestazione personale in stagione dell’ala lituana di Vilnius.

Servono tre successi per passare al turno successivo e, con il ko interno per 75-82, la Montepaschi Siena si trova immersa in un impegno complicato contro avversari di grande talento e forti del 1-0 conquistato in Italia.

Commenti

commenti