La Primavera della riforma del lavoro: incontro a Palazzo Chigi

Roma- Oggi è una grande giornata per la riforma del lavoro. L’esecutivo e le parti sociali si confronteranno, forse definitivamente, sul tema tanto dibattuto dell’articolo 18. Un meeting informale prima dell’incontro ufficiale di oggi pomeriggio, in cui si gioca il tutto per tutto.

Confronto anche sugli ammortizzatori sociali per capire se ci sono punti di contatto tra i due schieramenti: l’incontro, presieduto dal premier Mario Monti, ha visto da una parte il Governo, dall’altra le parti sociali, con i sindacati confederativi di Cgil (Camusso), Cisl (Bonanni), e Uil (Angeletti).

Al tavolo presenti anche il Presidente di Confidustria, Emma Marcegaglia, il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, il ministro per lo Sviluppo Economico, Corrado Passera, il viceministro dell’Economia, Vittorio Grilli.

Solo domani avremo delle certezze, ma l’importante per l’esecutivo Monti non dovrebbe essere la semplice modifica dell’articolo 18, che potrebbe rivelarsi sterile senza il consenso dei sindacati, che da sempre svolgono un fondamentale ruolo di mediazione nel c.d. “scambio politico“, ossia il confronto con il Governo per preservare il primario “interesse collettivo” dei lavoratori.

Commenti

commenti