Lingue di gatto al cioccolato fondente

Cosa c’è di più gratificante in cucina, che fare i biscotti! Al contrario di quelli industriali, fatti in serie, danno molta più soddisfazione e possiamo mangiarli in tutta tranquillità, consapevoli della genuinità degli ingredienti usati. Se abbiamo ospiti a cena, faremo senz’altro un figurone portando in tavola, al momento del caffè, una magnifica scatola di latta (quelle di una volta) in cui abbiamo adagiato i nostri biscottini, preparati con amore…

Ingredienti per 4 persone

  • 2 albumi a temperatura ambiente
  • 50 g di zucchero
  • 50 g di farina
  • 1 limone di Amalfi (preferibilmente)
  • 50 g di mandorle pelate e tritate
  • 50 g di burro

Montate a neve ben ferma gli albumi, con una frusta elettrica; poi, con attenzione, incorporate lo zucchero, la farina passata al setaccio, la scorza del limone grattugiata, le mandorle e il burro fuso. Mescolate accuratamente per amalgamare il tutto e quindi, introducete il composto ottenuto nella sacca da pasticciere con la bocchetta piatta e liscia, aiutandovi con una spatola.

Foderate una grande teglia (anche quelle in alluminio usa e getta vanno benissimo) con carta da forno e distribuitevi il composto formando piccoli bastoncini lunghi circa 7 cm, tenendoli distanti l’uno dall’altro almeno 4 cm; appiattiteli delicatamente e con attenzione con la lama di un coltello, poi passateli in forno precedentemente acceso a 190 °C, per circa 10 minuti. Spegnete e toglieteli dal forno quindi, estraeteli con attenzione e sistemateli su una gratella lasciando raffreddare del tutto.

A questo punto, uno ad uno, tuffateli per metà nel cioccolato fondente fuso a bagnomaria; fate solidificare ancora sulla gratella e sistemateli con cura in una scatola di latta rivestita con un bel tovagliolo, di carta o di lino.

 

Commenti

commenti