Liga: Real ringrazia CR7, Barcellona col solito Messi. E’ sempre +10

Il 27° turno della Liga spagnola non offre cambiamenti nella classifica generale con il Real Madrid di José Mourinho sempre in vetta, forte di un vantaggio di dieci punti ai danni del Barcellona di Josep Guardiola e Leo Messi.

I primi a scendere in campo sono i capitolini, ospiti in casa di un Betis Siviglia battagliero e mai domo, capace di mettere in difficoltà i “blancos” per buona parte del match, mantenendo un 2-2 che rischiava di rovinare la festa per la 100° panchina del coach portoghese, ex di Inter e Chelsea.

Sono necessari un goal di Gonzalo Higuaìn e la doppietta di Cristiano Ronaldo per superare gli avversari di serata, costringendo i rivali del Barcellona alla vittoria nell’incontro del giorno successivo contro il Racing Santander.

Operazione semplice per gli uomini di Josep Guardiola, subito davanti al minuto 29′ con Leo Messi, autore del raddoppio su calcio di rigore al 11° del secondo tempo, chiudendo i giochi in anticipo e tenendo congelato il distacco dal Real Madrid, davanti in classifica generale per dieci lunghezze.

Da sottolineare la grande prestazione di Mario Fernandez, estremo difensore del Racing Santander, maestoso in alcune occasioni ed unico a negare la goleada ai catalani.

Alle spalle della coppia di testa, Real Madrid e Barcellona, il Valencia si posiziona a quota 44 punti, in svantaggio rispetto ai catalani per 16 lunghezze, un’infinità che sottolinea l’elevata superiorità dei due club più prestigiosi di Spagna.

Commenti

commenti