Spettacolo Napoli. L’Inter torna alla vittoria

Anticipi da emozioni forti quelli della ventisettesima giornata di serie A. Spettacolo al San Paolo, dove il Napoli sommerge il Cagliari, con punteggio tennistico, addormentandosi un po’ solo nel finale. Gli azzurri dimostrano di essere prontissimi per il Chelsea e in campionato tornano a sperare addirittura nel terzo posto. Torna a vedere l’Europa, almeno quella più “piccola”, anche l’Inter, che esce dal tunnel di pareggi e sconfitte, vincendo 2-0 a Verona contro il Chievo, ma solo nel finale, dopo aver creato e sbagliato tanto, compreso un rigore con Milito. Nerazzurri sempre indietro in classifica, ma che ora possono guardare con un po’ più di ottimismo al futuro, anche perché Sneijder sembra essere finalmente tornato quello di un tempo.

CHIEVO – INTER                   0-2 (Samuel, Milito)

Riscatto Inter, che torna a vincere dopo un mese e mezzo e, seppure con qualche balbettio, torna anche a far vedere un gioco discreto. Nerazzurri subito avanti, con un paio di tentativi di Stankovic. La grande occasione arriva al 16’ per fallo di mani in area di Acerbi, nel tentativo di fermare Lucio, ma Milito si fa ipnotizzare da uno strepitoso Sorrentino e il risultato non si sblocca. I nerazzurri però sembrano in palla e insistono: traversa di Sneijder e ancora Stankovic. Il Chievo si vede con Luciano e Pellissier. L’Inter comincia la ripresa ancora in avanti, con Poli in spaccata che manda a lato, poi botta e risposta su punizione tra Sneijder e Bradley, entrambi alti. La vittoria, meritata, dell’Inter matura nel finale, prima con Samuel, testa su angolo di Sneijder (87’), e poi con Milito su cross di Zanetti (90’).

I MIGLIORI:  Sorrentino, Bradley, Luciano; J. Cesar, Samuel, Sneijder, Zanetti, Stankovic

I PEGGIORI: Acerbi, Andreolli, Sammarco; Nagatomo, Forlan

 

NAPOLI – CAGLIARI             6-3 (Hamsik(N), Cannavaro(N), Astori(aut)(N), Larrivey(3)(C), Lavezzi(rig)(N), Gargano(N), Maggio(N))

Succede di tutto al San Paolo, dove Napoli e Cagliari danno vita ad una gara spettacolare e ricca di gol (e, come sempre capita in questi casi, con difese imbarazzanti). Pronti via e i padroni di casa vanno in vantaggio con un diagonale preciso di Hamsik dalla distanza (10’). Il raddoppio arriva poco dopo con un colpo di testa di Cannavaro su punizione di Lavezzi (19’). Il Napoli continua a spingere e stavolta il Cagliari è pure sfortunato perché Astori devia nella propria rete un traversone del solito Lavezzi (30’). Siamo già 3-0 ma non è affatto finita. I sardi infatti riescono ad accorciare con Larrivey, di testa su punizione di Conti (37’). Il secondo tempo, incredibilmente, regala ancora più reti. Lavezzi scappa via per l’ennesima volta a Canini che lo stende: rigore trasformato dal Pocho (56’). Il 5-1 del Napoli arriva grazie a un assist del neo entrato Cavani per Gargano, diagonale imparabile per il povero Agazzi (69’). A questo punto, comprensibilmente, il Napoli si rilassa un po’ e arriva il secondo del Cagliari e di Larrivey, ancora di testa, stavolta su assist di Ibarbo (77’). Finita? Niente affatto, c’è ancora tempo per il sesto gol del Napoli, Maggio su imbeccata di Pandev (84’), e il terzo del Cagliari, fotocopia del secondo con cross di Ibarbo e testa di Larrivey (92’). Napoli in orbita, Chelsea avvisato, e terzo posto sempre più vicino.

I MIGLIORI:  Cannavaro, Hamsik, Maggio, Gargano, Lavezzi, Pandev; Ibarbo, Larrivey

I PEGGIORI: De Sanctis, Campagnaro, Vargas; Agazzi, Astori, Canini, Pisano, Dessena, Nainggolan

 

Le video sintesi qui: http://www.legaseriea.it/it/area-media/video

 

Commenti

commenti