Basket: la favola di Sassari continua. Roma ko

Al termine del primo quarto non se lo sarebbe aspettato nessuno, con gli ospiti sotto di 15 punti e l’Acea Roma in controllo della partita, con gli avversari in completa confusione ed un atteggiamento che preludeva un finale differente.

Il primo quarto si chiude sul 27-14 a favore dei padroni di casa, praticamente perfetti nei primi dieci minuti dell’incontro prima di subire il rientro degli isolani, spinti da una cinquantina di tifosi giunti nella capitale per sostenere quella che è una delle due sorprese della stagione, insieme all’Umana Reyer Venezia.

Il secondo periodo è caratterizzato dal recupero della Banco di Sardegna Sassari, protagonista con un parziale conclusivo di 14-27, risultato speculare a quello dei primi dieci minuti dell’incontro, costruito con l’orgoglio ed il talento.

Il rientro in campo delle due squadre, dopo il riposo lungo, offre un match complicato da gestire, con falli antisportivi e tecnici contornati da parecchi errori dal campo per i giocatori di entrambe le formazioni, oltre a parziali creati da una parte e dall’altra.

L’allungo decisivo risulta essere quello del minuto 33, con Quinton Hosley a mettere 11 punti di distanza fra le due squadre, affiancato da Drake Diener e Travis Diener, i terribili cugini della Banco di Sardegna Sassari.

L’Acea Roma tenta di riprendere la partita portandosi sul -4 ma spreca malamente le occasioni a causa della gestione di Clay Tucker, protagonista di alcune conclusioni forzate che non hanno portato a nulla se non permettere agli ospiti di concludere il match con una vittoria.

Sono sette i successi consecutivi della Banco di Sardegna Sassari, seconda in classifica generale al pari di Bennet Cantù e Canadian Solar Bologna, quest’ultima con una partita in più rispetto alle due avversarie, e sei punti di svantaggio nei confronti della sola Montepaschi Siena.

La stagione degli isolani si sta rivelando magica.

Commenti

commenti