Napolitano ai No Tav: “Basta comportamenti inammissibili”

Roma- Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, si allinea alla decisione del Governo Monti di proseguire i lavori nella Val di Susa, non solo perché rientrano tra gli accordi presi con l’Unione Europea, ma anche perché rappresentano un’occasione di sviluppo per il nostro Paese.

Tuttavia la linea dura dei No Tav non cede, forti delle loro convinzioni. Ma Napolitano è a loro che si rivolge: “Basta avere comportamenti inammissibili, bisogna concentrarsi sullo sviluppo“.

Il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, riprende le parole del collega Passera: “I lavori devono proseguire, non c’è un grande rischio per l’amianto”.

Il Capo dello Stato, pur non volendo rientrare nelle questioni politiche, ammette che c’è “bisogno nel paese di un clima costruttivo nel quale l’attenzione e gli sforzi si concentrino sull’impegno a garantire sviluppo, occupazione, giustizia sociale”.

L’Unione Europea, con la quale il Governo Berlusconi si è impegnato a costruire l’opera, continua a promuovere la direzione del Governo Monti. La fermezza è ribadita dal Ministro dell’Interno, Anna Maria Cancellieri, contro chi blocca strade, autostrade o ferrovie.

Commenti

commenti