Lipofilling al seno: rischi per la salute

Per quelle donne che vogliono aumentare il volume del proprio seno il Lipofilling sembrava essere un’alternativa naturale alla protesi. Questo metodo implica la rimozione di grasso prelevato da altre parti del corpo come la pancia e i glutei attraverso la tecnica della liposuzione per poi importarlo nel seno.

Attraverso studi clinici, che sono partiti nell’anno 2000 sia in America che in Europa, si è giunti alla conclusione che introdurre una adeguata quantità di grasso corporeo nel seno di una donna (100-200 cc max) attraverso la tecnica del Lipofilling non darebbe problemi, mentre introducendone un’esagerata quantità per aumentare a dismisura il seno potrebbe, molto probabilmente, causare seri problemi di salute.

Il Dott. Egidio Riggio, medico specializzato in chirurgia plastica presso l’Istituto Nazionale Tumori di Milano, ha dichiarato che alcune donne sane potrebbero potenzialmente avere delle cellule tumorali ancora dormienti che, se trattate con la tecnica del lipofilling potrebbero andare a svegliare queste cellule provocando danni non indifferenti soprattutto se operate da personale poco attento e poco qualificato.

E’ bene quindi che, essendo il seno una ghiandola, tutte le tecniche di chirurgia estetica siano attentamente e rigorosamente studiate da parte dei medici, scegliendo il metodo meno invasivo e impiantando materiale che certifichi il miglior risultato dal punto di vista estetico ma soprattutto a favore della salute.

Commenti

commenti