Milano era diversa

Nel 1976, Milano era molto diversa da adesso. Gli abitanti parlavano uno strano dialetto che non sono mai riuscita a capire, ma che mi divertiva tantissimo e il clima era quello classico, raffigurato sempre con nebbia fitta, freddo e gelo d’inverno; afa e zanzare d’estate…

Non c’erano extracomunitari per strada, e i cinesi stavano tutti in Cina, nelle risaie; la domenica si andava al cinema, si passavano ore al biliardino oppure, si andava in discoteca a fare quattro salti con la musica dei BEE JEES e, appena arrivava la primavera si partiva per l’idroscalo, dove si poteva prendere il sole e bagnare i piedi nell’acqua.

Noi, ragazzi degli anni 70, eravamo forse troppo impegnati politicamente, perdevamo tempo in discussioni profonde e volevamo cambiare il mondo: ci credevamo fermamente e avremmo voluto fare e dire chissà cosa.

Oggi, Milano è molto diversa. Anche noi, ex ragazzi degli anni 70, siamo molto diversi…

Commenti

commenti