Basket Eurolega: Milano vicina all’impresa, Panathinaikos ko

Forte del successo ottenuto in casa contro il Kazan, senza riuscire a ribaltare il parziale subìto nel match d’andata, l’ Olimpia Milano si presenta in Grecia, sul parquet del Panathinaikos, con un’impresa da compiere per tener vive le speranze di passare il turno ed approdare alle Final Eight.

Obbligati a vincere con uno scarto minimo di 22 punti, i ragazzi di coach Sergio Scariolo sfiorano il colpaccio, stupendo tutti, con il +15 a tre minuti dal termine all’interno del palazzetto dei campioni d’Europa in carica, con il solo Dimitris Diamantidis a meritari la sufficienza nonostante l’imprecisione dei suoi tiri, con 1/4 da due e 2/7 dalla lunga distanza.

Serata nera per Sarunas Jasikevicius, 0/4 dal campo e quattro palloni persi, ed un black-out generale degli ellenici consentono dall’ Olimpia Milano di comandare per tutta la partita, eccezion fatta in sole due occasioni in avvio di match, con la regia di Omar Cook, 8 punti e 12 assist, ed i canestri di Alessandro Gentile, out nell’ultimo periodo a causa di una botta subìta, Niccolò Melli, ed Antonis Fotsis.

Il 21enne azzurro mette a segno due triple nel secondo periodo, portando i suoi sul +10 e chiudendo con un ottimo 3/3 dalla distanza, incidendo in modo importante sull’incontro insieme alla qualità dell’ala greca, 12 punti e 9 rimbalzi al termine.

Il primo incontro senza Drew Nicholas, tagliato dall’ Olimpia Milano nel corso della settimana, regala un successo emozionante in casa dei detentori del trofeo, sfiorando l’impresa che pareva impossibile agli occhi di tutti.

Il sogno sfuma proprio sul più bello, con i biancorossi sul +15 e pronti all’impresa, ma due palle perse in successione da Omar Cook prima e J.R. Bremer dopo, permettono agli ellenici di diminuire il distacco, senza però ribaltare il risultato.

La sconfitta interna mette in difficoltà il Panathinaikos, in testa al girone a pari punti con il Kazan, sconfitto in Turchia contro il Fenerbahce dopo l’overtime, con i russi davanti di 13 punti ad otto minuti dal termine e calati pesantemente nel finale, rischiando l’incrocio con il Barcellona Regal, replay della finale della scorsa edizione dell’Eurolega.

“Una splendida partita in casa dei campioni in carica, grande orgoglio ed un attacco convincente. In difesa abbiamo chiuso bene gli spazi, ci siamo dimostrati completi in ogni zona del campo contro un avversario di enorme livello. Per una società importante come l’ EA7 Milano, vincere in casa del Panathinaikos è un traguardo prestigioso”.

Coach Sergio Scariolo mette in risalto l’ottima prova dei suoi, con i greci tenuti su percentuali molto basse, 40% da 2 e 12% dalla lunga distanza, evidenziando una prestazione di grande livello.

Commenti

commenti