Juncker: “Mancano le condizioni per gli aiuti alla Grecia”

Bruxelles- Il presidente Juncker rimanda la riunione dell’Eurogruppo che si sarebbe dovuta tenere oggi, riguardo al piano di ulteriori aiuti da varare in favore della Grecia, la cui situazione diventa sempre più critica.

Purtroppo per Juncker non ci sono le condizioni per ottenere lo stanzionamento di 130 miliardi di euro, dal momento che fin troppe promesse della Grecia non sono state attuate.

L’Unione Europea non crede più all’affidabilità dell’esecutivo greco, e questo aggrava ulteriormente la situazione; Juncker ammette di “non aver ricevuto dai leader dei partiti greci della coalizione al governo le assicurazioni politiche richieste sull’applicazione del piano” deciso con la troika Ue-Banca centrale e Fondo monetario internazionale”.

Il rischio default è in agguato per Atene, qualora dovesse sottrarsi alla “necessaria presentazione” dei documenti in cui dichiara l’applicazione delle misure di austerity (il governo ha approvato il piano di austerità provocando una vera e propria guerra civile), oltre alla promessa di risparmiare 325 milioni di euro nel 2012 e l’accordo con i creditori privati sulle perdite che subiranno con lo swap o sostituzione dei bond greci.

Commenti

commenti