Basket: Siena quasi fatta, Milano ci prova

Nella quarta giornata delle Top16 di Eurolega, la Montepaschi Siena rimane a punteggio pieno dopo l’ottima prova casalinga disputata contro l’ Unicaja Malaga, ottenendo una vittoria come nello scorso turno in cui espugnò lo José Marìa Martìn Carpena di Valencia.

L’armata di coach Simone Pianigiani prosegue la sua marcia vincente nel girone F, confermando la posizione di comando con il successo del Bilbao ai danni del Real Madrid a non permettere di festeggiare la qualificazione alle Final Eight in anticipo.

Spinta da Bo McCalebb (18), la Montepaschi Siena ha ritrovato l’importante supporto del lituano Ksystof Lavrinovic (13), oltre ai punti di Igor Rakocevic (11), David Moss (11) e David Andersen (10), tenendo a bada gli ospiti, sempre pronti a combattere con Gerald Fitch (15), Luka Zoric (14) e Jorge Garbajosa (9).

Per quanto riguarda il quadro delle italiane impegnate nelle Top16 di Eurolega, la quarta giornata ha visto trionfare l’ Olimpia Milano nel difficile incontro casalingo con l’ UNICS Kazan, senza riuscire a ribaltare la differenza punti subìta nel match di andata.

I ragazzi di coach Sergio Scariolo, ottengono un importante successo che tiene accessa una piccola fiammella di speranza per la qualificazione alle Final Eight superando i russi e riuscendo nell’impresa di tenerli al di sotto dei 60 punti segnati in entrambe la partite disputate.

Rinata grazie all’arrivo di J.R. Bremer, decisivo anche nella serata di ieri e fortemente voluto dall’allenatore italiano, l’ Olimpia Milano ha lottato sino all’ultimo, illudendo i propri tifosi a metà dell’ultimo quarto quando, avanti di 11 punti, sembrava potesse ambire al ribaltamento del risultato d’andata.

Antonis Fotsis (16) si fa sentire in fase offensiva, al pari del già citato J.R. Bremer (13), mentre Leon Radosevic mette in scena la sua miglior prestazione da quando veste la maglia meneghina, affiancato da un Richard Mason Rocca mai domo e sempre pronto alla battaglia.

 Un’ottima prestazione di squadra per i lombardi, ancora in corsa per il passaggio del turno seppur con una speranza minuscola, conquistando il primo successo in questa fase di Eurolega con una partita divertente e convincente.

“Penso che a Kazan non sia andata così male come hanno scritto tutti. Siamo riusciti a tenerli al di sotto dei 60 punti, impresa degna di nota visto il loro talento, il problema è stato l’attacco. Nel match di andata, la nostra fase offensiva è stata pessima mentre la difesa ottima. Anche stasera abbiamo chiuso bene gli spazi ma, al contrario dell’andata, ci siamo comportati molto bene dall’altra parte del campo. Stiamo migliorando sempre di più”.

Coach Sergio Scariolo spende parole importanti anche riguardo all’incontro dell’andata contro l’ UNICS Kazan, sottolineando la grande difesa messa in campo in entrambi gli incontri, dichiarandosi contento della prestazione generale dei suoi, con un Drew Nicholas in grande crescita ed uno Stefano Mancinelli in buona forma.

Assenti Ioannis Borousis e Malik Hairston, i meneghini hanno saputo reagire al momento negativo di qualche settimana fa con vittorie importanti, imbattuta con in campo J.R. Bremer (non presente in campo nella sconfitta esterna della terza giornata delle Top16 di Eurolega), lanciando un messaggio chiaro in ottica campionato, con la Coppa Italia ormai alle porte.

 

Commenti

commenti