Albert Nobbs: Glenn Close nei panni di un uomo – il trailer

Venerdì 10 febbraio esce nelle sale Albert Nobbs di Rodrigo Garcìa (figlio del grande Gabriel Garcìa Marquez), che ha guadagnato tre candidature ai prossimi Oscar: quella per l’attrice protagonista (Glenn Close), quella per l’attrice non protagnista (Janet McTeer), quella per il migliro trucco.

Sì, per il miglior trucco. E si capisce subito il perché.

Siamo sul finire dell’800. All’interno di un albergo irlandese si sviluppa il triangolo amoroso tra Albert Nobbs (Close), la cameriera Helen (Mia Wasikowska) e il tuttofare Joe (Aaron Johnson). Nobbs infatti desidererebbe crearsi una famiglia, se non fosse che in realtà è una donna che si è inventata un’identità maschile per sfuggire alla miserie e poter lavorare. Il desiderio di vivere una vita normale la mette davanti all’evidenza che la sua invenzione l’ha resa prigioniera di se stessa.

Il film deriva da una piece teatrale che negli anni ’80 era stato portato sul palcoscenico dalla stessa Glenn Close. La passione dimostrata nel corso degli anni verso il personaggio di Albert, problematico e pieno di voglia di vivere, ha fatto sì che Garcì, dapprima intimorito, si avvicinasse con entusiasmo alla realizzazione del progetto.

Dovremo aspettare venerdì per poter vedere Glenn Close nei panni di Albert e decidere se, lei e il trucco, meritano l’Oscar.

Commenti

commenti