Paga il vicino per mettere incinta la moglie, poi gli fa causa

Siamo in Germania, precisamente a Stuttgart, meglio conosciuta in italiano come Stoccarda, città situata nel sud-est del paese.

La vicenda vede come protagonisti Demetrius Soupolos, ventinovenne, e la sua bellissima moglie Traute.

I due piccioncini, a causa della sterilità di lui non riescono ad avere i figli che tanto desiderano, di qui nasce la decisione di lui di pagare il vicino di casa per mettere incinta sua moglie nonostante le proteste di lei.

Il trentaquattrenne Frank Maus, sposato con due figli, sembrava perfetto per soddisfare le richieste della coppia assomigliando leggermente anche a Demetrius.

Così per 2.500 dollari Maus avrebbe dovuto avere rapporti sessuali con Traute tre sere a settimana per i sei mesi successivi all’accordo.

Ma nonostante i suoi sforzi, secondo matematica 72 volte, non c’è stato verso di fare di Traute una madre.

E quando la moglie dello “stallone” , conscia e consenziente, ha cominciato a lamentare il fatto, lui ha semplicemente replicato:

Non mi piace più di quanto non piaccia a te. Lo sto facendo solo per i soldi. Prova a capire.

Dopo sei mesi qualche dubbio è sorto anche a Demetrius Soupolos, che ha preteso degli esami di fertilità da parte di Maus.

Gli esami hanno messo in luce la sterilità dell’uomo… la notizia, scioccante per tutti, non ha stupito la moglie di Maus, che, davanti al fatto compiuto, ha dovuto confessare la non paternità di Maus dei loro due figli.

Soupolos ora chiede i soldi indietro a Maus e la rescissione del loro contratto, Maus si rifiuta di restituire quanto richiesto non avendo firmato un contratto che garantisse alla coppia la gravidanza, ma semplicemente un “impegno” costante.

Ci si chiede cosa decideranno di fare i giudici, ma nel caso obbligassero Maus a restituire i soldi a Soupolos, potremmo riprendere il boccacesco detto “becco e bastonato”.

Forse per lui l’unica vera consolazione è stata davvero la bella Traute.

Commenti

commenti